Quotidiani locali

All’Archibugio giovani, donne e sindaci

Ore 21, Via Darsena 26. È l’indirizzo del ristorante “L’archibugio”, dove ieri sera si è svolta la cena elettorale della Lega. Una cena particolare perché, tra un piatto e l’altro, è montata l’attesa...

Ore 21, Via Darsena 26. È l’indirizzo del ristorante “L’archibugio”, dove ieri sera si è svolta la cena elettorale della Lega. Una cena particolare perché, tra un piatto e l’altro, è montata l’attesa per l’annunciato arrivo del segretario nazionale Matteo Salvini (proveniente da Cento). Il segretario comunale Nicola Lodi ha aperto la serata: «Crediamoci, - ha chiesto “Naomo” Lodi al popolo leghista - perché questa volta, sia nelle prossime Politiche che nelle Comunali 2019, avremo le carte in regola per vincere». Molti i giovani presenti, molte le donne. Puntuali anche alcuni sindaci del centro-destra (o comunque con simpatie leghiste): da Andrea Brancaleoni primo cittadino di Tresigallo, al collega di Bondeno, Fabio Bergamini; dal sindaco di Sant’Agostino, Roberto Lodi a quello di Finale Emilia, Sandro Palazzi. Circa 300 i presenti, tanti quanti può contenerne il locale di Via Darsena. Tra i temi introdotti aspettando Salvini, non poteva mancare, nelle parole dei primi relatori, quello della immigrazione, e la «necessità di rivederne completamente la impostazione legislativa». (m.puli.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro