Quotidiani locali

la denuncia di rendine (gol) 

«Sacchetti di plastica in acqua Topi attirati dagli abbandoni»

Sacchetti di plastica gettati nei canali che “minacciano” le griglie degli impianti idraulici del consorzio di bonifica, «se non repentinamente rimossi possono comportare il blocco dell’impianto»....

Sacchetti di plastica gettati nei canali che “minacciano” le griglie degli impianti idraulici del consorzio di bonifica, «se non repentinamente rimossi possono comportare il blocco dell’impianto». Topi che compaiono «in zone della città dove non erano mai stati segnalati». Sono queste le conseguenze dell’abbandono di rifiuti seguito all’introduzione delle calotte, secondo Francesco Rendine (Gol), uno degli animatori della “ribellione” contro il nuovo sistema di raccolta. Bollati come «inutili» i provvedimenti anti-dispersioni adottati finora da Hera e Comune, Rendine chiede in un’interpellanza misure più efficaci , oltre a lanciare una provocazione a Tiziano Tagliani: «Per quale ragionevole ragione, diversamente da tutti gli altri sindaci dei capoluoghi di provincia italiani, ha voluto che Ferrara fosse l’unico capoluogo ad avere la Carta smeraldo». Secondo il consigliere di Gol l’obiettivo del 70% di raccolta differenziata è stato considerato raggiungibile in altre città «senza Carta smeraldo», quindi anche Ferrara potrebbe fare lo stesso.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro