Quotidiani locali

Belriguardo riparte da un parcheggio

Voghiera, oltre un milione in tre anni per le opere pubbliche Più di seicentomila euro per il miglioramento della Delizia

VOGHIERA. Sarà il complesso monumentale di Belriguardo la struttura al centro del programma triennale delle opere pubbliche che l’amministrazione comunale di Voghiera porterà avanti da qui al 2020. La copertura finanziaria degli interventi, che prevedono tra gli altri anche lavori su edifici come il magazzino comunale, la scuola media, la scuola elementare e il ponte sul condotto Sant’Antonio, è di 1 milione e 375mila euro. Di questi, quasi 600mila euro, nell’ambito del progetto Ducato Estense (recupero e valorizzazione delle Delizie) andranno a Belriguardo.

Gli interventi a Belriguardo si divideranno in due tranche. La prima dovrebbe partire quest’anno e la seconda l’anno prossimo. Come spiega Marco Zanoni, responsabile del programma, i primi investimenti (per un impegno di spesa di 370.610,88 euro) riguarderanno la realizzazione di un parcheggio pubblico e la sistemazione dell’area all’ingresso di Belriguardo. «Sono in programma due interventi per migliorare l’accessibilità alla Delizia. Tanto per cominciare - spiega Zanoni - si procederà con la realizzazione di un parcheggio pubblico nella zona antistante all’ingresso di Belriguardo e poi verrà completato il percorso ciclopedonale, in parte già esistente, che consentirà di avvicinarsi e accedere alla struttura in maniera più sicura». La progettazione relativa a questi interventi è già in fase avanzata. Una volta terminata questa parte, i progetti verranno vagliati dall’amministrazione e dalla Soprintendenza, essendo la Delizia un bene vincolato dai Beni culturali. «Se tutto andrà bene e se si avrà il via libera, si potrà procedere». Indicare una data di inizio cantiere ora come ora sarebbe prematuro ma fino ad oggi, i passaggi non hanno subito intoppi. La seconda parte dei lavori, invece, la cui progettazione è ancora nella sua fase iniziale, prevede un impegno di spesa di 225.348,35 euro; risorse che verranno utilizzate per il recupero delle corti interne di Belriguardo.

«Qui si interverrà principalmente sulle zone di transito. Ciò che vorremmo - prosegue Zanoni - è fare un tratto stradale più adeguato, dando spazio anche ad una illuminazione “ad effetto” capace di valorizzare gli aspetti monumentali della struttura. Presteremo particolare attenzione all’accessibilità degli spazi e miglioreremo la fruizione di essi. I lavori si concentreranno per lo più sui due androni, sulla parte del giardino interno e sul tratto stradale che collega la prima e la seconda corte». Le opere di recupero e riqualificazione si concentreranno sulla parte pubblica della Delizia Estense di Voghiera non prendendo in esame, almeno per ora, la superficie privata. «In questi tre anni ci adopereremo - ha concluso il responsabile del programma - non solo per migliorare e abbellire la struttura ma anche e soprattutto per renderla più accessibile a fruibile a tutti i visitatori».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro