Quotidiani locali

Le frazioni al centro del consiglio

Lavori alle caditoie a Saletta e viabilità a Camatte. Pista del ghiaccio: stop a M5s

COPPARO. L’altra sera, a Copparo, consiglio comunale caratterizzato da interpellanze ed interrogazioni. Tre da parte di Maria elena Mazzanti e Simone Tracchi su viabilità e servizi a Tamara e Saletta. Marco Mazzali, assessore ai lavori pubblici, ha assicurato che, meteo permettendo, la prossima settimana si interverrà - in collaborazione con il Cadf - per la sistemazione di almeno tre caditoie per evitare allagamenti in via per Corlo. «È stata inviata la Polizia locale a controllare la situazione della siepe che toglie visibilità ed ostacola la circolazione in via Camatte», ha spiegato l’assessore. Infine, le interruzioni dell’erogazione di energia elettrica in dicembre, ostacolo per gli esercizi di Tamara, sono stati motivati da Enel come interruzioni legate all’installazione e allo spostamento di un macchinario a Fossalta. Solo che tale situazione va annunciata prima per motivi di sicurezza, e l’annuncio, dicono da Enel, è stato effettuato.

Presentata da M5s un’interrogazione per l’installazione di una pensilina alla fermata degli autobus di linea sulla provinciale all’intersezione con via Faccini. Mazzali ha detto che nessuno aveva fatto presente la necessità, e che si verificherà, anche controllando l’altra pensilina nei pressi del Cfp di Cesta, ormai ammalorata.

Il vicesindaco Martina Berneschi e il sindaco Nicola Rossi hanno poi rigettato le basi dell’interpellanza da parte di M5s sul personale impiegato per la pista di pattinaggio, considerando che l’amministrazione aveva concesso a Com.art la gestione della pista, che l’associazione di volontariato aveva il compito di sviluppare il discorso delle attrazioni di Natale in piazza e che, pur avendo Com.art fornito la documentazione di messa in sicurezza, se c’erano dei dubbi e delle segnalazioni di qualunque genere, si potevano fare subito e non a struttura chiusa.

In risposta a Franca Orsini (FI), Rossi ha spiegato come siano in attività azioni da parte di Ausl per aumentar la sicurezza nella Casa della salute, e che da tempo c’è comunque un controllo di un istituto di vigilanza. Fornite anche alle consigliere Pd, Marinella Bonazza e Katia Cardinale, spiegazioni sulla rimodulazione del servizio di farmacia della Casa della salute: la cosa più importante è che nelle normali farmacie, per chi usufruiva del servizio, saranno proposti farmaci generici e non le specialità medicinale, per le quali il cittadino dovrà pagare la differenza, se le vuole.

Amà ha poi presentato una mozione sulla gestione di Assp, praticamente coincidente con quella già presentata in Unione, con risposta simile ed esito identico (respinta a maggioranza). Approvate due convenzioni: una per la gestione associata tra i Comuni dell’Unione e l’Unione stessa per la gestione del nucleo di valutazione (ridotto ad un solo membro), per armonizzare le linee guida e le valutazioni; l’altra per il servizio di trasporto utenti fuori del territorio di residenza, tra Copparo e Formignana, legato soprattutto alla possibilità che i trasporti scolastici possano spostarsi da un Comune all’altro consentendo alle famiglie l’iscrizione alle scuole anche di Comuni diversi.

Alessandro Bassi

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro