Quotidiani locali

Finita l’emergenza scuole ma pochi studenti in classe

I sindaci che aspettavano un nuovo bollettino meteo interrompono la chiusura Tra plessi adibiti a seggio e settimana corta sarà un sabato quasi festivo

Aperte per cessata emergenza neve, ma chiuse per allestimento seggi o per settimana corta. Quella di oggi per le scuole del Ferrarese sarà una giornata di lavoro a macchia di leopardo.

Le ordinanze di sospensione della didattica sono rimaste in vigore fino a ieri e le condizioni meteo hanno indotto tutti i sindaci a ripristinare la normale attività. Che oggi, però, tanto normale non è visto che molti plessi resteranno comunque chiusi per l’allestimento dei seggi. Riaprono dunque le scuole della città: il Comune di Ferrara nella mattinata di ieri ha fatto sapere che gli istituti «riprenderanno le attività didattiche secondo gli orari abituali dei singoli plessi», comunicando che fino all’alba di ieri sono proseguite le operazioni di salatura e di spazzamento della neve nelle strade cittadine.

Stesso orientamento in tutti gli altri Comuni della provincia, anche se alla fine dei conti tra operazioni pre-elettorali e normali chiusure del sabato gli studenti che torneranno sui banchi saranno una minoranza. A Bondeno, Cento, Codigoro, Comacchio e Portomaggiore, Ro e Voghiera le lezioni riprenderanno solo nei plessi non sede di seggio.

A Copparo tutti gli studenti resteranno ancora a casa e se ne riparlerà mercoledì, visto che tutte le scuole sono coinvolte nelle attività elettorali, e così a Fiscaglia, Goro, Lagosanto, Mesola, Terre del Reno e Vigarano Mainarda.

Ad Argenta le elementari e le medie restano chiuse al sabato, mentre le superiori Montalcini sono “divise”: da un lato nel padiglione che ospita parte dell’Ipsia non si farà lezione per l’allestimento dei seggi, mentre nel secondo padiglione con gli altri studenti dell’Ipsia e quelli del liceo saranno regolarmente in classe.

A Berra, Formignana, Jolanda di Savoia, Poggio Renatico e Tresigallo aprono soltanto le medie, mentre a Masi Torello sia le elementari che le medie restano comunque chiuse al sabato.

A Ostellato le superiori Navarra saranno le uniche a essere aperte regolarmente, visto che le medie sono sede di seggio e le elementari osservano la chiusura al sabato.

Una giornata didattica a scartamento ridotto, dunque, e le ore di lezione perse, fa sapere la dirigente dell’istituto comprensivo De Pisis e rappresentante Snals, Maria Gaiani, non saranno più recuperate visto che le chiusure sono state determinate da cause di forza maggiore. A Ferrara, sottolinea la dirigente, la macchina della comunicazione ha funzionato: «L’informazione è stata molto efficace - tiene a sottolineare Gaiani - prima ancora che la notizia fosse resa pubblica, l’assessore all’Istruzione Cristina Corazzari aveva provveduto ad avvertire tutti i dirigenti scolastici, ed è stato così possibile organizzare per tempo il passaparola e avvertire tutte le famiglie di studenti e alunni». (a.m.)

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro