Quotidiani locali

Ferrara, sotto la neve emergono crepe e cedimenti stradali

Una lunga fenditura si è formata in via Copparo, pericolo per gli automobilisti. In via Palestro perdita d'acqua. E il gelo mette a rischio anche le mimose, dimezzati i fiori dell’Otto Marzo

Tubatura rotta, via Palestro si allaga Ferrara. Via Palestro allagata per la rottura di una tubatura dell'acqua che, probabilmente per il freddo di questi giorni, ha ceduto. L'acqua fuoriusciva copiosamente e in pochi minuti, ha allagato la via. LEGGI L'ARTICOLO

FERRARA. Continua il maltempo, cambiano le emergenze. Scongiurato il rischio gelicidio - con temperature che ieri nelle ore diurne non sono mai crollate sotto lo zero - sono subentrati disagi legati alla tenuta delle strada e ad altre conseguenze del post-nevicata. Man mano che la neve si ritirava, sciolta dalla pioggia che ha continuato a cadere per tutto il giorno, faceva emergere tratti di asfalto sgranati e sconnessi, e vere e proprie spaccature. È il caso della lunga crepa che si è aperta in via Copparo, vicino alla frazione di Boara, in corrispondenza delle vie Giuseppe Vigili e Pasquale Modestino.



Una fenditura di diverse decine di metri che rappresenta un pericolo per i veicoli in transito. Questo tratto di strada che costeggia il canale peraltro già in passato era stato interessato da frane e cedimenti, problema che le nevicate degli ultimi giorni hanno fatto riemergere, dando il colpo di grazia all’asfalto.

Via Palestro, nella giornata di domenica, si è ritrovata allagata per una perdita con l'acqua che sgorgava dall'asfalto. 

Una richiesta alla polizia municipale è poi arrivata da alcuni residenti di via Voltapaletto, che hanno segnalato un tratto di strada che si era sbriciolato a causa del gelo, e si è reso così necessario far intervenire i tecnici del settore Lavori Pubblici.

Ma la neve, prima di congedarsi, ha mezzo a dura prova anche la resistenza degli alberi. Gli accumuli hanno gravato sui rami, e il peso ha fatto piegare i fusti fin sulla strada. È successo a Ferrara in via Leati (zona via Ravera) e in via Bernardi. In via Leati, in particolare, un grosso albero pendeva pericolosamente sopra la carreggiata e il marciapiede, e i vigili del fuoco di Ferrara sono accorsi per tagliare i rami e riportare la situazione in sicurezza. Lo stesso appunto in via Bernardi a Ferrara , oltre che - a Lido Pomposa - in via Alpi Orientali. Intervento dei vigili del fuoco poi in via Ripagrande a Ferrara per alcune tegole che si erano spostate per il maltempo. Anche i bilancioni di Portogaribaldi hanno dovuto fare i conti con la forza silenziosa della neve, che accumulandosi nelle reti ha finito per piegare le aste. Da qui l’intervento con il gommone da parte dei vigili del fuoco di Comacchio per ripristinare le aste dei bilancioni danneggiate dalla neve.

Ma la nevicata, e la gelata, quasi fuori tempo massimo potrebbe avere conseguenze anche sulla Festa della Donna. Confagricoltura segnala infatti che tra i danni del maltempo c’è anche la minore presenza sugli alberi delle mimose, il fiore giallo simbolo dell’8 marzo. Secondo l’associazione agricola la quantità di mimose italiane sarebbe stata addirittura dimezzata a causa delle avverse condizioni meteo, al punto che l’omaggio floreale per la Festa della Donna quest’anno potrebbe essere in gran parte d’importazione.
 

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro