Quotidiani locali

i risultati

A Ferrara e Cento vittoria del centrodestra, tonfo del ministro Franceschini

Dati non ancora definitivi, ma Maura Tomasi e Alberto Balboni sono ampiamente primi. Nell'Alto Ferrarese testa a testa fra M5S e Pd per il secondo posto

Tomasi (Lega): non facciamo spot elettorali Maura Tomasi, leghista che guida a questo momento dello spoglio (ore 3.40) la Camera Ferrara, rivendica alla Lega il "buon lavoro svolto soprattutto su Ferrara: il nostro programma non è uno spot elettorale". Video di Filippo Rubin

FERRARA. Elezioni 2018, il giorno dopo. I dati non sono ancora definitivi, ma ormai gli scostamenti possibili non possono essere decisivi, almeno per la quota uninominale sia al Senato, sia alla Camera. Ferrara si sveglia con un ministro non eletto: Dario Franceschini è stato ampiamente battuto da Maura Tomasi, candidata leghista del centrodestra.

Da segnalare che una sezione a Ferrara, la numero 82 delle scuole elementari Tumiati di via Bosi, non è ancora scrutinata e tiene bloccato il dato definitivo sulle elezioni in città

Facciamo il punto sui dati disponibili.

Senato collegio uninominale Ferrara, mancano ancora 17 sezioni (620/637): Alberto Balboni (centrodestra) 113.760 voti (34.43%) è primo, Sandra Zampa 101.391 (30,68%) è seconda, Ezio Roi (M5S) 87.823 (26,58%) è terzo, Eulalia Grillo (LeU) 14.247 è quarta.

Camera uninominale Ferrara, (sezioni 328/330): Maura Tomasi (centrodestra) 64.898 (39,69%), Dario Franceschini (centrosinistra) 47.606 (29,12%), Marco Falciano (M5S) 40.454 (24,74%), Irene Bregola (LeU) 5.502 (3.36%).

Camera uninominale Cento (sezioni 178/194): Emanuele Cestari (centrodestra) 41.880 (37,96%), Vittorio Ferraresi (M5S) 30.808 (27,92%), Stefano Vaccari (centrosinistra) 30.689 (27,81%), Lorenza Campana (LeU) 3.408 (3,08%)

 

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro