Quotidiani locali

bosco 

È morto “Toni”, il mesolano più vecchio

BOSCO. Nel luglio del 2012 gli avevano tributato una bella festa per celebrare il suo primo secolo di vita. Sabato notte all’età di 105 anni e mezzo (ne avrebbe compiuti 106 a luglio) è morto Antonio...

BOSCO. Nel luglio del 2012 gli avevano tributato una bella festa per celebrare il suo primo secolo di vita. Sabato notte all’età di 105 anni e mezzo (ne avrebbe compiuti 106 a luglio) è morto Antonio Zanelli, per tutti “Toni”, l’uomo più vecchio residente nel Comune di Mesola.

“Toni” era molto conosciuto in paese, non solo per il fatto che aveva superato il secolo di vita. Dopo aver lavorato per tanti anni come agricoltore, era andato in pensione godendosi la sua bella e ricca famiglia, tra figli e nipoti. Fino a pochi mesi fa era ancora facile incontrarlo al bar di Bosco, dove si beveva solitamente un succo di frutta e non mancava di essere sempre cortese con tutti. Appena saputa la notizia alla famiglia di “Toni” sono arrivate anche le condoglianze del primo cittadino mesolano, Gianni Michele Padovani, triste per la scomparsa del cittadino più vecchio del territorio.

L’ultimo saluto a Zanelli è in programma oggi alle 14 dalla sua abitazione, poi la messa in chiesa a Bosco e, per finire, la tumulazione nel cimitero locale.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro