Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Centro del riuso Incontro tra scuola e associazionismo

CENTO. È in fase di realizzazione il Centro del riuso. Il progetto prevede la collaborazione di Comune di Cento, Centro di formazione professionale Città del Ragazzo, Clara e il mondo dell’associazion...

CENTO. È in fase di realizzazione il Centro del riuso. Il progetto prevede la collaborazione di Comune di Cento, Centro di formazione professionale Città del Ragazzo, Clara e il mondo dell’associazionismo. Si punta a creare di un luogo in via Canapa, dove venga data nuova vita, attraverso un corso per giovani riparatori elettrici ed elettronici, a computer,

pc e piccoli apparecchiature elettriche. In questo modo, non diventano rifiuto da smaltire, ma diventano un bene riutilizzabile, oggetto di scambio o a disposizione

di scuole e associazioni.

Il progetto ha ottenuto il contributo dato da Regione e Atersir al Comune. Impegnata ad affermare un’economia circolare in cui i materiali, recuperati e riciclati, puntano sempre più a rientrare nella filiera della produzione.

«Clara – ha spiegato il presidente Cavallari -, punta ad un servizio che vuole essere il più omogeneo, efficiente ed efficace possibile sul territorio».

Il piano rifiuti regionale impone di ridurre la produzione di rifiuto urbano di almeno 25%,

di raggiungere una soglia di raccolta differenziata del 79%

e di inviare a recupero almeno il 70% di quanto raccolto.

«Oggi – ha riferito Alessandri - l’organico è al 98-99%, le plastiche al 90%, la carta 95%, per il verde 96-97%». (be.ba.)