Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui

Scuola al capolinea La demolizione comincia lunedì

DOSSO. Procede come da copione “l’operazione scuola elementare”. Oggi infatti si procederà con l’accantieramento dell’edificio. I piccoli studenti già dal 26 febbraio scorso stanno seguendo le...

DOSSO. Procede come da copione “l’operazione scuola elementare”. Oggi infatti si procederà con l’accantieramento dell’edificio. I piccoli studenti già dal 26 febbraio scorso stanno seguendo le lezioni nelle scuole elementari e medie di Sant’Agostino e presto si inizierà la demolizione del plesso scolastico di piazza Garibaldi.

«L’obiettivo era iniziare i lavori subito dopo le elezioni e così è stato», ha affermato Roberto Lodi, sindaco di Terre del Reno. All’accantieramento (fase uno), per il quale verrà occupata anche una parte del parcheggio situato davanti alla scuola, seguirà la fase due, e cioè quella della rimozione di infissi e di tutto ciò che potrà essere smantellato e smaltito autonomamente. Questa operazione richiederà circa tre giorni dopodiché, tempo permettendo, si passerà alla terza fase, quella della demolizione.

«Se il meteo sarà favorevole i lavori di demolizione inizieranno lunedì. La ditta incaricata si recherà sul posto e con un’apposita gru procederà alla demolizione dell’edificio». Per buttare giù la scuola occorreranno alcuni giorni e poi andranno smaltite le macerie e l’area bonificata. «Una volta fatto questo - prosegue Lodi - potremo passare al secondo step, ovvero realizzare tutte le operazioni consolidamento del terreno e procedere con la costruzione delle fondamenta della nuova scuola elementare». Questo il calendario che Terre del Reno e le ditte si impegneranno a seguire da oggi a metà aprile.

Il terzo step sarà poi costituito dall’arrivo della ditta Wolf House di Bolzano che si occuperà di costruire l’edificio. Dopo la maxi foto ricordo davanti alla scuola e lo scambio di foto del passato tra gli studenti di oggi e di ieri, si è veramente giunti al momento dei saluti. (s.g.)