Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Strade provinciali incubo di chi guida Slalom tra i crateri

Voghiera, sale e ghiaccio hanno dato il colpo di grazia «Sono impercorribili, rischiamo la vita ogni giorno» 

VOGHIERA. Non si può più viaggiare sicuri sulla maggior parte delle strade provinciali. Il sale, la neve ed il ghiaccio dei giorni scorsi hanno dato il colpo di grazia ed enormi buche, in diversi casi vere e proprie voragini, si sono aperte ovunque.

Sembra bombardata la Provinciale 29 che da Gualdo porta a Voghiera per poi passare anche da Runco e arrivare a Portomaggiore. Chi la conosce bene perché costretto a percorrerla anche più volte al giorno, procede a passo d’uomo per evitare di sban ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

VOGHIERA. Non si può più viaggiare sicuri sulla maggior parte delle strade provinciali. Il sale, la neve ed il ghiaccio dei giorni scorsi hanno dato il colpo di grazia ed enormi buche, in diversi casi vere e proprie voragini, si sono aperte ovunque.

Sembra bombardata la Provinciale 29 che da Gualdo porta a Voghiera per poi passare anche da Runco e arrivare a Portomaggiore. Chi la conosce bene perché costretto a percorrerla anche più volte al giorno, procede a passo d’uomo per evitare di sbandare o comunque di danneggiare l’auto, mentre coloro che si trovano a passare per caso trovano enormi difficoltà e vedono gomme rotte e sospensioni partite.

I tecnici, a dire il vero, sono sempre al lavoro. Anche nei giorni di forte maltempo sono stati chiamati a tamponare le situazioni peggiori, armati di badile e asfalto a freddo cosa che se da una parte viene apprezzata perché è evidente che l’attenzione sul problema c’è, dall’altra fa arrabbiare e non poco. Tamponare, sì, chiudendo alla meno peggio buche dove la copertura salterà nel giro di pochi giorni visto che le buche sono anche piene d’acqua a causa della pioggia insisteste. Soldi su soldi che vengono sprecati quotidianamente, senza mai arrivare a soluzioni accettabili.

Le strade in capo alla Provincia sono tantissime, troppe e per un ente che praticamente non esiste più risulta impossibile intervenire ovunque con tempestività. I Comuni? Pur volendo non possono fare nulla, anche se durante l’emergenza qualche intervento è stato portato avanti lo stesso. «Rischiamo la vita ogni giorno - è il tenore delle segnalazioni arrivate alla Nuova Ferrara -. Non è più questione di stare attenti, la strada che porta a Runco si è aperta, letteralmente. E il fatto di nona vere risorse non può più essere una scusa».