Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Piloni del ponte completamente usurati

MIGLIARINO. Un ponte che si regge su dei piloni che non sembrerebbero essere troppo stabili e sicuri. Pali sfalsati, usurati e che mostrano tutti i segni del tempo e della mancanza di manutenzione. E...

MIGLIARINO. Un ponte che si regge su dei piloni che non sembrerebbero essere troppo stabili e sicuri. Pali sfalsati, usurati e che mostrano tutti i segni del tempo e della mancanza di manutenzione. E i cittadini, e quanti, soprattutto per motivi di lavoro, passano sotto e sopra al ponte quotidianamente, si chiedono quanto sia sicuro e se, chi di dovere, sia a conoscenza della situazione di precarietà della struttura.

Il ponte è quello che attraversa la Ferarra-mare all’altezza dell’uscita Por ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

MIGLIARINO. Un ponte che si regge su dei piloni che non sembrerebbero essere troppo stabili e sicuri. Pali sfalsati, usurati e che mostrano tutti i segni del tempo e della mancanza di manutenzione. E i cittadini, e quanti, soprattutto per motivi di lavoro, passano sotto e sopra al ponte quotidianamente, si chiedono quanto sia sicuro e se, chi di dovere, sia a conoscenza della situazione di precarietà della struttura.

Il ponte è quello che attraversa la Ferarra-mare all’altezza dell’uscita Portomaggiore-Migliarino, vicino alla Bompani per capire meglio. I ponte, a dire vero, versa in cattive condizioni ormai da tempo e dei controlli in passato erano già stati fatti. Dopo le piogge torrenziali, la neve e il ghiaccio è legittimo chiedersi se e quanto la situazione sia peggiorata, anche alla luce di quella che sembrerebbe essere una scarsa manutenzione della zona. Il cemento è ormai caduto in diverse parti dei piloni, tanto da mostrare l’anima all’interno. Il pericolo di crollo, naturalmente, è più che lontano ma coloro che la strada la fanno ogni giorno sperano che ci sia presto una nuova ispezione per verificare lo stato del ponte e dare maggiore sicurezza. A vista, e senza essere dei tecnici, fa abbastanza impressione e basterebbe dunque che uno dei tecnici rassicuri sulla situazione.