Quotidiani locali

aperto il casting 

Pupi Avati cerca comparse in riviera

COMACCHIO . Ad una settimana dal sopralluogo compiuto tra i casoni di valle, la stazione di pesca Foce ed i territori limitrofi di Goro, Gorino, Ro Ferrarese e Tresigallo, Pupi Avati è già alla...

COMACCHIO . Ad una settimana dal sopralluogo compiuto tra i casoni di valle, la stazione di pesca Foce ed i territori limitrofi di Goro, Gorino, Ro Ferrarese e Tresigallo, Pupi Avati è già alla ricerca di comparse e figuranti per Floating Coffins, la mini-serie televisiva, dedicata al mistero, che andrà in onda il prossimo autunno su Sky Italia. Fruttuose dunque sono state per il celebre regista bolognese le visite effettuate tra le valli di Comacchio, la sacca di Goro e l'entroterra ferrarese, luoghi già scelti da numerosi maestri del cinema del Novecento, quali set naturali di grande effetto scenografico. La storia, intorno alla quale Pupi Avati è già al lavoro, è ispirata ad una vicenda di cronaca realmente accaduta e rappresenta per il regista, che a Comacchio ha girato, nel 1976, La casa dalle finestre che ridono, l'occasione per l'atteso ritorno al genere noir.

Per partecipare al casting, è necessario scrivere a castingburatti@gmail.com due foto recenti (a figura intera e in primo piano), unitamente ai dati personali, ad un recapito telefonico, indicando eventuali precedenti esperienze sul set. Dopo le riprese dell'ultimo episodio giallo della serie televisiva dell’Ispettore Coliandro girata dai Manetti Bros e dopo il video-clip "Duri da battere" con Max Pezzali, Nek e Francesco Renga, sempre sotto la regia dei fratelli Manetti, è ora la volta di un'altra importante produzione televisiva.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro