Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Comacchio, reperti ritornano a casa dopo tour mondiale

COMACCHIO. Da Hong Kong a Sidney e Perth, in Australia, sino al rientro a Comacchio. Hanno fatto ritorno a casa, dopo un lungo tour mondiale, alcuni reperti archeologici, provenienti dal carico della...

COMACCHIO. Da Hong Kong a Sidney e Perth, in Australia, sino al rientro a Comacchio. Hanno fatto ritorno a casa, dopo un lungo tour mondiale, alcuni reperti archeologici, provenienti dal carico della Nave Romana di Valle Ponti. Come noto, l'imbarcazione, risalente al I sec. d.C., è custodita dal 1989, in un contro-scafo in vetroresina, in un padiglione dell'ex-carcere risorgimentale ed è in attesa dell'annunciato restauro, con tanto di musealizzazione del relativo cantiere. Due dei sei tempi ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

COMACCHIO. Da Hong Kong a Sidney e Perth, in Australia, sino al rientro a Comacchio. Hanno fatto ritorno a casa, dopo un lungo tour mondiale, alcuni reperti archeologici, provenienti dal carico della Nave Romana di Valle Ponti. Come noto, l'imbarcazione, risalente al I sec. d.C., è custodita dal 1989, in un contro-scafo in vetroresina, in un padiglione dell'ex-carcere risorgimentale ed è in attesa dell'annunciato restauro, con tanto di musealizzazione del relativo cantiere. Due dei sei tempietti in piombo, recuperati a bordo della nave romana all'inizio degli anni '80, durante le delicate fasi di scavo, sono stati esposti per la prima volta al Museo Delta Antico, dato che al momento dell'inaugurazione (25 marzo 2017), erano ancora in tour tra alcuni prestigiosi musei archeologici internazionali. Insieme ai due tempietti votivi sono rientrati a Comacchio anche alcuni lingotti in piombo, ami e pesi per la rete dal pesca, una statuetta con figura grottesca impiegata a bordo delle imbarcazioni, come porta-fortuna. Infine, tra i preziosi oggetti ceduti in prestito temporaneo per ad Hong Kong e in Australia, anche il peso di una pietra, utilizzato come contrappeso per la bilancia ad uso dei lingotti. Hanno varcato per la prima volta la soglia del Museo Delta Antico, dato che in passato erano stati esposti solo nel vecchio museo del carico della Nave Roman, anche le pedine per giochi da tavolo, alcune anfore e stoviglie da cucina. D'ora in poi tutti i reperti potranno essere ammirati nelle sale espositive del museo Delta Antico del piano terra, dedicate proprio all'età romana. Da marzo a giugno gli orari di apertura del Museo Delta Antico saranno i seguenti: dal martedì alla domenica, dalle 9.30 alle 13 e dalle 15 alle 18.30. (k.r.)