Quotidiani locali

mezzogori lascia dopo 17 anni 

Consulta per il San Camillo Gelli è il nuovo presidente

COMACCHIO . Cambio della guardia ai vertici della Consulta Popolare per il San Camillo. L’assemblea dei soci ha eletto presidente Giovanni Gelli, insegnante di matematica dell’istituto di istruzione...

COMACCHIO . Cambio della guardia ai vertici della Consulta Popolare per il San Camillo. L’assemblea dei soci ha eletto presidente Giovanni Gelli, insegnante di matematica dell’istituto di istruzione secondaria “Remo Brindisi” di Lido Estensi e vicepresidente Tiziana Gelli, conosciuta per il suo impegno nel sociale, ex-consigliere comunale di Alleanza nazionale, nonché presidente del Tribunale dei Diritti del malato. Gelli, da sempre figura di spicco della Consulta è dunque subentrato al presidente storico, Manrico Mezzogori, che dal 2001, anno di costituzione dell’associazione, per 17 anni è stato alla guida della stessa, conducendo numerose battaglie ed iniziative, per la salvaguardia dell’ospedale San Camillo. «Per statuto la nostra associazione - spiega Giovanni Gelli, che insieme a Vittoria Parmiani dirige il coro parrocchiale di Porto Garibaldi -, ha in capo anche attività di promozione socio-culturali e di difesa dell'identità storico-culturali di Comacchio. Dopo tanti anni di gestione straordinaria, incentrata sulla difesa del San Camillo, dopo un passato di lotta popolare, ora dobbiamo adeguarci alla nuova situazione». Proseguirà dunque il monitoraggio circa il rispetto dell’accordo siglato in Prefettura davanti al prefetto un anno fa, ma prenderà il via contestualmente una nuova stagione della Consulta, «coerente con le finalità statutarie. È una fase di maturazione», conclude Gelli. (k.r.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro