Quotidiani locali

La serata al pub e poi la sbandata mortale

L'operatore di Camelot rimasto ucciso nell'incidente stradale stava tornando a Tresigallo da Rero. Nessun segno di frenata sull'asfalto. I colleghi della cooperativa: "Un amico e un lavoratore serio e professionale, che sapeva anche farti sorridere nei momenti difficili" . Il sindaco di Tresigallo Andrea Brancaleoni: "Una perdita che segnerà tutto il paese"

La morte di Davide Menegatti: il ricordo del sindaco di Tresigallo "Una persona squisita, sempre sorridente e puntuale. Una grande perdita per tutto il paese". Così il sindaco di Tresigallo, Andrea Brancaleoni, ricorda l'operatore Camelot Davide Menegatti morto in un incidente stradale. (video di Filippo Rubin)LEGGI L'ARTICOLO

TRESIGALLO. Nessun segno di frenata sull'asfalto, nessun tentativo estremo di riportare l'auto sulla carreggiata. Potrebbe essere stato un malore improvviso, o un animale che a un tratto ha attraversato la strada, a fare perdere a Davide Menegatti, 35 anni, il controllo della sua Ford Kuga, venerdì sera (13 aprile) sulla provinciale che collega Migliarino a Tresigallo. E' quanto emerge dai primi accertamenti che i carabinieri di Copparo stanno svolgendo per ricostruire cause e dinamica dell'incidente stradale costato la vita all'operatore di Camelot che viveva e lavorava a Tresigallo seguendo i progetti Sprar di accoglienza dei rifugiati.

leggi anche:

Menegatti venerdì era stato al pub di Rero e attorno alle 20.30 stava rientrando a casa, a Tresigallo, dove lo aspettavano la campagna, dirigente dell'Arci di Ferrara, e i suoi due bambini. Mentre percorreva la provinciale è uscito di strada, e durante una spaventosa carambola è stato sbalzato fuori dalla macchina. Inutili tutti i tentativi di rianimarlo da parte dell'emergenza sanitaria "118", intervenuta sul posto con un'ambulanza e un'automedica: per Menegatti non c'è stato niente da fare.

Una morte prematura che ha gettato nella disperazione la sua famiglia. In lutto la comunità di Tresigallo, dove Menegatti nel 2016 si era candidato nelle fila del Pd per le elezioni amministrative. Oltre alla politica, l'altra grande passione di Menegatti era la geologia, materia in cui si era laureato. Lo piangono anche  i colleghi della Cooperativa sociale Camelot e gli operatori dell'Arci, dove lavora la compagna della vittima

Incidente a Rero, muore a 35 anni sbalzato dall'auto Tragedia della strada: la vittima è Davide Menegatti, 35 anni, operatore della Cooperativa sociale Camelot (video di Filippo Rubin)LEGGI L'ARTICOLO

"Davide era con noi dal 2013 - si legge in una nota inviata daCamelot -  è stato per tutti oltre che un collega, un amico. Serio e professionale, ma anche capace di farti sorridere nei momenti difficili ed esserti vicino quando ne avevi bisogno. Sempre con umiltà e garbo, dimostrando dedizione e passione per il lavoro e grande rispetto per le persone. Siamo immensamente addolorati per la sua scomparsa. Siamo vicini alla sua famiglia, alla sua compagna, ai figli. Il suo esempio e i valori che abbiamo condiviso continueranno a guidarci ogni giorno".

La serata al pub, poi lo schianto mortale Lutto, dolore e sconcerto a Tresigallo e a Ferrara per la morte, a soli 35 anni, di Davide Menegatti, l'operatore di Camelot che ha perso la vita in un incidente stradale. (video Filippo Rubin)LEGGI L'ARTICOLO

"Una persona squisita, sempre sorridente e puntuale. E' una perdita che segnerà tutto il paese, non oso neanche immaginare quello che sta provando la sua famiglia in questo momento", ha detto il sindaco di Tresigallo Andrea Brancaleoni.

Ora la salma è a disposizione della Medicina Legale di Ferrara, per l'autopsia, e si attende il nulla osta da parte della magistratura per i funerali.

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro