Quotidiani locali

FERRARA

La grande festa del Misen con le sagre protagoniste

Si conclude oggi al quartiere fieristico la due giorni del salone enogastronomico. In programma migliaia di assaggi, il record della sfoglia e la disfida della salama

I mille sapori del territorio alla Fiera di Ferrara I mille sapori del territorio nei padiglioni della Fiera di Ferrara. (video Federico Vecchiatini) LEGGI L'ARTICOLO

FERRARA. Gusto, conoscenza e buona tavola, con oltre cento sagre provenienti da ogni angolo dello Stivale e più di 300. 000 assaggi gratuiti previsti. Tutto questo è Misen, il salone nazionale delle sagre inaugurato sabato nei padiglioni della Fiera di Ferrara che sono tornati a riempirsi nonostante la giornata piacevole che il sole ha regalato a tutta la provincia.

«Un evento unico – ha sottolineato Loris Cattabriga, residente dell’associazione sagre e dintorni, anima dell’evento – che riesce ogni anno a celebrare le nozze tra la cucina di qualità e la tradizione. Per due giorni, insomma, la migliore tradizione enogastronomica italiana si offrirà all’assaggio del pubblico grazie al lavoro dei volontari delle sagre e alla organizzazione di Ferrara Fiere».

Intorno all’arte culinaria infatti diversi appuntamenti “succulenti” e spettacolari si sono già svolte sabato come la disfida del Cappellaccio Ferrarese vinto dalla Sagra dell’Anitra di Stellata e della sfoglia tra amministratori che simpaticamente ha visto concorrenti assessori e consiglieri di comuni amici di Misen e che ha visto prevalere Antonietta Spelta del comune di Ponte dell’Oglio.

Senza poi dimenticare i corsi, le dimostrazioni e degustazioni rivolte a chiunque voglia apprendere i segreti della buona tavola in compagnia di rinomati chef; il ricco programma prevede anche per oggi  il “Gran Gala del Liscio” che vedrà protagoniste le migliori orchestre del territorio e “Misenpassion”, con gli hobby più originali e bizzarri, il modellismo e collezionisti di livello internazionale.

In contemporanea ci sarà spazio per “Gustosissima”, un’area dedicata alla vendita di prodotti di qualità provenienti da tutta Italia con una selezione di birrifici artigianali, cantine vinicole e gastronomia tipica. Sempre per domenica è poi previsto il record della sfoglia con 120 uova a cura di “Miss...Ione” matterello e nel pomeriggio la tanto attesa “disfida della salama”, quest’anno si contenderanno il titolo di miglior salama ferrarese la Sagra di Madonna Boschi, la Sagra di Guarda Ferrarese, la Sagra contadina di Diamantina, l’associazione Picchio Rosso e un privato.

Il bilancio dell’ultima edizione è stato di quindicimila visitatori, chilometri e chilometri di sfoglia tirata, centinaia di migliaia tra cappellacci, cappelletti, tortelloni e gnocchi distribuiti gratuitamente, quintali di ragù a condirli, montagne di cozze e vongole, salame alla brace e manicaretti al tartufo. Cucina di altissima qualità, passione, divertimento e riscoperta delle tradizioni sono gli ingredienti alla base del grande successo delle sagre paesane.

Il costo del biglietto intero è di 12 euro (10 euro il ridotto) mentre i bambini sotto i 10 anni potranno entrare gratuitamente.

Lauro casoni


 

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro