Quotidiani locali

Occhiobello rilancia: sul ponte bici e moto

Chiarioni chiede all’Anas di lasciare un varco aperto, domani l’incontro a Bologna. Inviati solleciti anche alle Ferrovie per le fermate aggiuntive a Santa Maria

Lo stop sul ponte: percorsi a confronto Da Pontelagoscuro a Santa Maria Maddalena. Oggi il collegamento è facile, si effettua attraversando il ponte ma da maggio, con il ponte sul Po chiuso, si dovrà passare per l'autostrada; entrata Ferrara Nord, uscita Occhiobello. Come cambiano i tempi e i costi? Ecco i percorsi a confronto. (video Filippo Rubin) LEGGI L'ARTICOLO

FERRARA. Si entra in un’altra fase importante per capire le strategie e la conseguente entità del disagio che comporterà il cantiere per la ristrutturazione del ponte sul Po sulla statale 16. A poco più di un mese dall’inizio dei lavori e dal conseguente blocco del traffico fissato per lunedì 21 maggio In calendario, questa settimana, c’è un altro incontro a Bologna sulla prossima attivazione dei lavori nella sede compartimentale dell’Anas, domani alle ore 11. Sarà un tavolo fra i Comuni di Occhiobello, Ferrara, Province (Ferrara e Rovigo), Regioni (Emilia Romagna e Veneto) e Autostrade per definire le modalità operative del cantiere, l’eventuale concessione di un passaggio ciclopedonale e il rimborso alla società Autostrade dei costi dello storico degli utenti dell’autostrada, stimato in 150mila euro.

Il blocco a Pontelagoscuro Atteso il cronoprogramma dei lavori al ponte sul Po e intanto si studia un modo per limitare i disagi. Previsti quattro mesi di interventi, il sindaco di Ferrara: «Puntiamo sui tre». LEGGI L'ARTICOLO

«Credo sia importante sapere con urgenza se bici e motorini potranno passare – dice il sindaco Daniele Chiarioni -, e nel caso, attivarsi in tutti i modi con trasporti pubblici e navette finalizzati a garantire una viabilità alternativa all’auto. Ho sollecitato, in proposito, una risposta da parte di Trenitalia e Rfi per sapere la fattibilità del piano di fermate aggiuntive dei regionali veloci a Santa Maria Maddalena». Proprio le società che gestiscono le ferrovie nazionali avevano dato tempi stretti per una risposta, ma tale deve ancora pervenire nonostante l’apertura a concedere fermate supplementari soprattutto nella stazione di Santa Maria Maddalena

«Siamo intenzionati - prosegue il sindaco - ad agevolare i cittadini nella previsione della gratuità della tratta Occhiobello – Ferrara nord a chi è munito di telepass, i Comuni si sono resi disponibili a creare sportelli per la richiesta e il reperimento dello strumento». All’incontro di martedì sarà presente per il comune polesano assieme al sindaco Chiarioni, anche l’assessore ai lavori pubblici Davide Valentini. Intanto verrà portata anche ai tavoli ministeriali del settore infrastrutture la questione dell’esenzione del pedaggio per gli utenti nella tratta autostradale da Ferrara Nord a Occhiobello. (e viceversa). A questo proposito la scorsa settimana c’era stata una buona apertura in questo senso da parte della società Autostrade di concedere l’esenzione del pedaggio a quegli automobilisti muniti di telepass lungo al tratta interessata dal blocco del ponte sulla statale. Per concretizzare questa operazione sono però necessari 150 mila euro di costi storici (i soldi che l’azienda autostradale incassa in condizioni normali nei quattro mesi interessati al blocco del traffico per il cantiere) e si sta cercando di valutare che verserà questi soldi per limitare il disagio all’utenza.
 

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PERCORSI

Guida al fumetto: da Dylan Dog a Diabolik