Quotidiani locali

FERRARA

Anziana scippata e aggredita sul portone

La 85enne era rientrata con le buste della spesa: avvicinata, il ladro le ha strappato la borsa e l’ha fatta cadere a terra

Aggredita, scippata e fatta cadere a terra, davanti al portone di casa, con le borse della spesa in mano. È successo ieri mattina ad una anziana di 85 anni che come tante altre volte, di martedì, si era recata al mercato rionale di Foro Boario: la signora Anna Cavallina Bagni ieri mattina intorno alle 10. 30 era andata a far la spesa trovando frutta fresca, verdura e persino il pesce già cotto. Ma nel rientrare con due sporte, una per la spesa grossa e l’altra per quattro mele, il portafogli e le chiavi di casa, proprio a pochi metri dall’ingresso del condominio 29 di via Camillo Mazza dove risiede, è stata avvicinata da un giovane che ha definito “magrolino “e con il cappuccio della felpa a coprirgli quasi il volto, che l’ha strattonata per rubarle una delle due sporte, proprio quella delle mele ma soprattutto del portafoglio e delle chiavi di casa. «Ero a piedi e cercavo di rientrare dall’ingresso posteriore del condominio, quello un po’ meno in vista, che costeggia un lato delle ex scuole elementari Pietro Lana e che comunque mi porta ugualmente nell’ingresso del palazzo. Ma non ho fatto in tempo a preparami per aprire la porta ancora distante qualche metro, che è arrivato un giovane in bicicletta a strapparmi una borsa: ho cercato di trattenere la borsa ma lui ha avuto la meglio, anzi mi ha fatto anche perdere l’equilibrio per cui sono caduta, fortunatamente nell’erba che è presente in buona parte del giardino del palazzo». Per fortuna l’anziana non si è fatta male ma poteva avvenire il peggio, spiega lei stessa, «perché oltre all’erba vi sono i percorsi pedonali dotati di grossi piastroni che certamente mi avrebbero ferito almeno le gambe». Il ladro evidentemente l’ha seguita fin dal mercato, notando che era sola e anziana (ha quasi 85 anni ma li porta ancora benissimo) con due spese, per cui ha puntato su una di queste, sicuro di poter fare il colpo. Come è accaduto proprio con quella dove c’era il portafoglio con circa venti euro, ma tutti i documenti e le chiavi. «Ho gridato subito “La mia borsa! Mi hanno rubato la mia borsa! “ma lui in sella alla sua bici sportiva è scappato subito dirigendosi, diciamo, verso la stazione». Le grida della signora Anna sono state udite da una vicina di casa del condomino 25 che ha subito chiamato la Polizia ma ormai il ladro era già lontano. La signora Anna ha chiamato il figlio che lavora in centro a Ferrara ed è arrivato in poco tempo per smontare la sbarra della porta dell’appartamento e sostituire immediatamente la serratura. «Sul momento non ero molto scossa per quanto mi era accaduto – rammenta l’anziana – ma adesso con il passare delle ore mi sento più agitata e preoccupata ripensando all’episodio che poteva concludersi anche in modo peggiore. Aspetto mia figlia con la quale mi recherò in questura per fare denuncia ma dubito che si potranno ritrovare i documenti appena rifatti nuovi».

«Qualche anno fa – ricorda ancora – mi capitò un altro fatto spiacevole: ero in autobus il numero 11 e mi stavo recando ad una macelleria in via Mambro che vendeva carne di cavallo. Ma quando è stato il momento di pagare non avevo più il portafoglio che qualcuno molto esperto mi aveva sfilato dalla borsetta durante il tragitto. Anche allora dovetti rifare i documenti e la cifra però era più alta circa 50 euro».

Bisogna quindi avere mille occhi. E questo non vale solo per anziani: se si è in bicicletta guai a mettere la borsetta nel cestino, per via degli specialisti dello strappo che rischiano anche di farvi cadere per terra; se si è a piedi e si tiene a tracolla la borsa, stretta con le mani, il ladro cerca ugualmente di strapparla come ha fatto con la signora Anna e spesso riuscendoci rischia di farvi cadere. Piccoli consigli che da sempre vengono proposti, ma gli specialisti degli scippi continuano a colpire.

Margherita Goberti



TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGI E TESI DI LAUREA

Pubblica il tuo libro