Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Disordini, M5s: locali recidivi a orario ridotto su petizione

L’esperto di Gad dei pentastellati, il consigliere Lorenzo Marcucci, propone di trasformare le «segnalazioni dei residenti», o una petizione dei cittadini, in provvedimenti cogenti nei confronti dei...

L’esperto di Gad dei pentastellati, il consigliere Lorenzo Marcucci, propone di trasformare le «segnalazioni dei residenti», o una petizione dei cittadini, in provvedimenti cogenti nei confronti dei locali “recidivi” sul fronte dell’ordine pubblico. In particolare nella mozione che si discuterà domani in consiglio comunale, Marcucci prevede una «forte riduzione degli orari di apertura» ogni volta che, avendo ricevuto almeno un ordine di chiusura ex art. 100 del Testo unico di pubblica sicure ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

L’esperto di Gad dei pentastellati, il consigliere Lorenzo Marcucci, propone di trasformare le «segnalazioni dei residenti», o una petizione dei cittadini, in provvedimenti cogenti nei confronti dei locali “recidivi” sul fronte dell’ordine pubblico. In particolare nella mozione che si discuterà domani in consiglio comunale, Marcucci prevede una «forte riduzione degli orari di apertura» ogni volta che, avendo ricevuto almeno un ordine di chiusura ex art. 100 del Testo unico di pubblica sicurezza, sia oggetto «di almeno una petizione o segnalazione da parte dei cittadini». Il documento risale al dicembre scorso, sulla scorta del caso di un locale del centro storico, in via del Turco, sanzionato e ridotto nell’orario per «le tante segnalazioni dei residenti», contrapposto a quello di un market in via Nazario Sauro, definito «punto nevralgico di spaccio in Gad». Il consigliere M5s, nel suo blog, non ripone speranze miracolistiche in Salvini ministro degli Interni, «dal Comune deve arrivare la risposa, non da Roma. Salvini però può far muovere l’amministrazione».