Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Ogni martedì la Lega è in piazza con Felisatti «È ora di cambiare»

BERRADopo aver ricevuto l’incarico dal segretario provinciale Alan Fabbri, con tanto di intervento dell’ex referente Stefano Bigoni (ora al Grande Nord), si presenta agli elettori della Lega dei...

BERRA

Dopo aver ricevuto l’incarico dal segretario provinciale Alan Fabbri, con tanto di intervento dell’ex referente Stefano Bigoni (ora al Grande Nord), si presenta agli elettori della Lega dei Comuni di Berra e Ro (dove è in atto la fusione) il nuovo referente Fabio Felisatti. «Ho iniziato a recarmi a Berra per parlare con la gente del territorio - spiega -. Ogni martedì mattina sono in piazza al paese per ascoltare le problematiche dei cittadini. Certo il territorio presenta disparità di ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

BERRA

Dopo aver ricevuto l’incarico dal segretario provinciale Alan Fabbri, con tanto di intervento dell’ex referente Stefano Bigoni (ora al Grande Nord), si presenta agli elettori della Lega dei Comuni di Berra e Ro (dove è in atto la fusione) il nuovo referente Fabio Felisatti. «Ho iniziato a recarmi a Berra per parlare con la gente del territorio - spiega -. Ogni martedì mattina sono in piazza al paese per ascoltare le problematiche dei cittadini. Certo il territorio presenta disparità di servizi tra le varie frazioni: le persone sono contente della nostra presenza e mi è stato richiesto di andare anche nelle frazioni. A Berra, la forza politica che mi sento onorato di rappresentare e sostenere, ha avuto in passato qualche “problema di rappresentanza” e la gente aspettava una “presenza chiara”, soprattutto in questo periodo molto delicato e di cambiamento per tutta la nostra provincia».

Felisatti chiude le polemiche con il passato e guarda avanti: «Le problematiche di rappresentanza politica di questo territorio mi sono estranee, ho accettato l’incarico di referente di Ro e Berra con spirito di servizio e di rispetto verso un partito, la Lega, nel quale credo profondamente e per il quale mi impegno con entusiasmo. Mi spiace, perché volevo incontrare la gente di Berra anche durante la Sagra della zanzara, purtroppo la zona dove mi dovevo collocare non mi è stata concessa. Ma non per questo ho del risentimento verso il sindaco Zaghini, al suo diniego ho risposto con una nota rispettosa, perché per me l’avversario politico non è un nemico ma una persona con cui confrontarsi». —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI