Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Musica e cibo hanno unito la terra estense al Giappone

Successo per la serata “Concerto dell’amicizia” al Teatro 900 con tre bande «Un linguaggio universale che lega persone e Paesi»

TRESIGALLO

Un “Concerto dell’amicizia” tra Italia e Giappone all’insegna del tutto esaurito e scroscianti applausi di un pubblico entusiasta per l’esibizione di Filarmonica di Tresigallo, Young Band di Voghenza e come graditissimi ospiti i musicisti giapponesi della S. Wood Wind Orchestra, diretti da Hiroyuki Sato. A dirigere le bande locali sono stati Paolo Lenzi e Domenico Urbinati, mentre ha presentato la riuscitissima serata (conclusa con un gran buffet con piatti giapponesi uniti a sapor ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

TRESIGALLO

Un “Concerto dell’amicizia” tra Italia e Giappone all’insegna del tutto esaurito e scroscianti applausi di un pubblico entusiasta per l’esibizione di Filarmonica di Tresigallo, Young Band di Voghenza e come graditissimi ospiti i musicisti giapponesi della S. Wood Wind Orchestra, diretti da Hiroyuki Sato. A dirigere le bande locali sono stati Paolo Lenzi e Domenico Urbinati, mentre ha presentato la riuscitissima serata (conclusa con un gran buffet con piatti giapponesi uniti a sapori nostrani) con il consueto garbo Filippo Scabbia, assieme ad una simpatica collega giapponese, che ha fatto pure da interprete.

lo spettacolo

Presenti al Teatro ’900 i sindaci dell’Unione Terre e Fiumi (a partire da quello locale Andrea Brancaleoni), di Voghiera, Chiara Cavicchi,e di Jolanda di Savoia, Elisa Trombin. Sono stati tutti ringraziati con calore dagli ospiti giapponesi per aver patrocinato l’iniziativa promosso da questi tre prestigiosi gruppi musicali e con un commosso “Sayonara!” per tutti i presenti. «La musica è un linguaggio universale, che affratella persone e nazioni», ha detto in particolare Andrea Zamboni della Filarmonica e Scuola di musica tresigallese.

i musicisti ospiti

L’orchestra giapponese di strumenti a fiato è formata da strumentisti delle città di Tokio, Osaka e Sapporo. Il giovane direttore Sato è clarinettista, compositore e arrangiatore, vincitore di prestigiosi premi nel suo Paese e nel mondo. Fra questi, è stato primo assoluto al settimo concorso Bandistico internazionale “Shinnai”.

le musiche

A Tresigallo hanno suonato brani immortali di Vivaldi, Delibes e Puccini, confermando il grande amore dell’opera che c’è in Giappone. E assieme alle bande di casa nostra) hanno concluso una serata riuscitissima con celeberrimi brani di Ennio Morricone e canzoni popolari della loro terra. Perché la musica sa sempre unire. —

Franco Corli

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI