Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Una voragine in Valle Pega La strada cede e si apre

Ad accorgersi della grossa buca un gruppo di ciclisti durante una escursione «Per fortuna nessuno ci è caduto dentro. Abbiamo chiamato subito i vigili»

comacchio

Una voragine lunga quasi un metro e profonda il doppio ha creato, ieri mattina, uno squarcio in via Istria, una delle strade di maggiore percorrenza in Valle Pega, poiché mette in collegamento tra loro, dall’entroterra, i Comuni di Comacchio, Argenta, Portomaggiore e Ostellato.

i ciclisti

Un gruppo di amici, appassionati di mountain bike, superato il ponte levatoio a Comacchio inizia a percorrere via Istria, un rettilineo, che permette di raggiungere l’argine Agosta e da lì, svoltar ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

comacchio

Una voragine lunga quasi un metro e profonda il doppio ha creato, ieri mattina, uno squarcio in via Istria, una delle strade di maggiore percorrenza in Valle Pega, poiché mette in collegamento tra loro, dall’entroterra, i Comuni di Comacchio, Argenta, Portomaggiore e Ostellato.

i ciclisti

Un gruppo di amici, appassionati di mountain bike, superato il ponte levatoio a Comacchio inizia a percorrere via Istria, un rettilineo, che permette di raggiungere l’argine Agosta e da lì, svoltare a destra verso Ostellato e Portomaggiore o a sinistra, verso Anita, Argenta ed Alfonsine.

A circa un chilometro i ciclisti scoprono la presenza di una buca di grandi dimensioni sull’asfalto. «Abbiamo subito chiamato il 112, che ci ha messi in contatto con i vigili di Comacchio – racconta Enrico Bellotti –, che in pochi minuti sono venuti a controllare la situazione. Per fortuna non è finito nessuno nella voragine, perché bucare gomme o danneggiare motore e carrozzeria di una macchina sarebbe stato il minimo».

la voragine

La strada, nel tratto interessato, è stata completamente sbarrata con transenne e lampade a lampeggio. Sul posto sono intervenuti gli uomini reperibili del Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, dato che accanto alla voragine è presente un impianto di proprietà consorziale. Dal sopralluogo si è potuto accertare che la voragine è stata originata dal cedimento di una condotta idraulica, che serve proprio quell’impianto di sollevamento.

La struttura a sua volta è al servizio di un reticolo di canali di irrigazione dei terreni agricoli di Valle Pega. La rottura della condotta ha eroso l’asfalto, aprendo una voragine che, probabilmente durante la notte, è stata alimentata ed allargata dalla pioggia.

la chiusura

La chiusura temporanea di via Istria è segnalata da segnali verticali mobili che, ieri, in pochi rispettavano, ritrovandosi poi a ridosso delle transenne a dover effettuare ardite manovre di retromarcia. Il passaggio, fino al punto in cui la strada è stata sbarrata, è consentito ai residenti e ai frontisti (coltivatori diretti, ma anche ai mezzi agricoli e agli autocarri che stanno trasportando in questo periodo cassoni carichi di pomodori). I percorsi alternativi di collegamento a Valle Pega sono le strade Dalmazia e Capodistria (per i veicoli che da Comacchio attraversano il ponte levatoio, diretti in Valle Pega) e strada Portorose, per chi arriva dall’Argentano, per poi raggiungere il ponte di Valle Lepri a San Giovanni di Ostellato o il ponte Pallotta. Il Consorzio di Bonifica interverrà quanto prima. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI