Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Frontale nella notte, ragazzo in Rianimazione

Centese di 19 anni trasportato in elisoccorso all’ospedale Maggiore di Bologna. Altri due 25enni coinvolti nello schianto

CENTO. Pauroso incidente stradale nella tarda serata di domenica a Cento. Tre i feriti nello schianto, avvenuto lungo via Modena. Uno tra questi, il più grave, è un diciannovenne residente proprio nella città del Guercino: a causa delle ferite riportate, si trova ricoverato all’ospedale Maggiore di Bologna. In condizioni serie ma fortunatamente non in pericolo di vita.

La dinamica. Mancano dieci minuti a mezzanotte quando un rumore terribile squarcia il silenzio e il buio. In via Modena, all’ ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CENTO. Pauroso incidente stradale nella tarda serata di domenica a Cento. Tre i feriti nello schianto, avvenuto lungo via Modena. Uno tra questi, il più grave, è un diciannovenne residente proprio nella città del Guercino: a causa delle ferite riportate, si trova ricoverato all’ospedale Maggiore di Bologna. In condizioni serie ma fortunatamente non in pericolo di vita.

La dinamica. Mancano dieci minuti a mezzanotte quando un rumore terribile squarcia il silenzio e il buio. In via Modena, all’altezza dell’incrocio con via del Curato, si scontrano frontalmente una Toyota Yaris e una Peugeot 508 station wagon.

A bordo della prima auto, diretta da San Giovanni in Persiceto verso Cento, c’è solo un giovane, il diciannovenne centese. Sull’altra vettura viaggiano invece due persone: un ragazzo e una ragazza, entrambi 25enni e residenti a San Giovanni.

Le motivazioni dello schianto non sono del tutto chiare e ancora al vaglio delle forze dell’ordine, in particolare dei carabinieri della compagnia di Cento, accorsi immediatamente sul luogo. Non si esclude che sull’incidente abbiano pesato le imperfette condizioni del manto stradale in quel tratto di via Modena.

Ma non va sottovalutato il fattore umano: il terribile sinistro può aver avuto origine da una distrazione di uno dei conducenti. E visto lo stato in cui le auto sono arrivate in officina a seguito dell’impatto, di sicuro c’è l’elevata velocità, non inferiore ai 100 chilometri orari, che le auto stavano tenendo in quel preciso istante.

La corsa in ospedale. Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118. Subito si sono resi conto che a presentare le ferite più gravi era il diciannovenne centese alla guida della Yaris. La preocupazione è salita la punto che si è resa indispensabile la chiamata dell’elisoccorso che ha trasportato d’urgenza il ragazzo all’ospedale Maggiore di Bologna. Dove ora si trova ricoverato in rianimazione: le sue condizioni risultano critiche, come detto tuttavia non rischia la vita.

Anche gli altri due ragazzi che si trovavano a bordo della Peugeot 508 hanno riportato ferite in seguito al frontale, decisamente meno lievi però rispetto al diciannovenne. —

F.T.. BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI .