Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Fusioni tra Comuni Calvano e Zappaterra nominati relatori

ostellatoDurante la Commissione bilancio, affari generali ed istituzionali della Regione Emilia-Romagna il consigliere Paolo Calvano è stato nominato relatore del progetto di legge d’iniziativa della...

ostellato

Durante la Commissione bilancio, affari generali ed istituzionali della Regione Emilia-Romagna il consigliere Paolo Calvano è stato nominato relatore del progetto di legge d’iniziativa della giunta regionale sulle fusioni dei Comuni di Fiscaglia e Ostellato mentre la consigliera Marcella Zappaterra si occuperà, nello stesso ruolo, della fusione dei Comuni di Mesola e Goro.

Va così avanti l’iter previsto per arrivare ad una eventuale fusione, con cittadini e amministratori dei rispet ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

ostellato

Durante la Commissione bilancio, affari generali ed istituzionali della Regione Emilia-Romagna il consigliere Paolo Calvano è stato nominato relatore del progetto di legge d’iniziativa della giunta regionale sulle fusioni dei Comuni di Fiscaglia e Ostellato mentre la consigliera Marcella Zappaterra si occuperà, nello stesso ruolo, della fusione dei Comuni di Mesola e Goro.

Va così avanti l’iter previsto per arrivare ad una eventuale fusione, con cittadini e amministratori dei rispettivi comuni che vanno avanti con posizioni diverse.

Nei primi giorni del prossimo mese di dicembre i residenti saranno chiamati alle urne per esprimersi sul sì o sul no attraverso un referendum che però sarà consultivo e non avrà dunque potere vincolante. Gli amministratori però potranno avere uno strumento in più per capire come muoversi e in che direzione andare.

Per Ostellato la scelta è fondamentale perché resta una delle realtà più piccole così come i comuni di Mesola e Goro dove però i cittadini puntano particolarmente i piedi e continuano a sostenere di non voler “tornare” con Mesola, comune dal quale decisero di dividersi ormai sessanta anni fa. —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI