Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Bimba di due anni rischia di annegare in piscina

La nonna si distrae: la piccola beve e finisce sul fondo. Tempestivo l’intervento di un turista e del personale del Bagno

 Per una distrazione, si è sfiorata la tragedia, ieri pomeriggio, nella piscina del Bagno Capri del Lido di Spina. Una bimba di due anni, di nazionalità marocchina ha rischiato di annegare nella piscina di 70 centimetri di profondità, predisposta per i più piccoli e perfettamente sicura.

I fatti. La nonna, che si stava occupando della piccola, si era distratta a conversare con altri turisti, quando la nipotina ha cominciato a manifestare segni di difficoltà, sino a finire sul fondo della vasc ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

 Per una distrazione, si è sfiorata la tragedia, ieri pomeriggio, nella piscina del Bagno Capri del Lido di Spina. Una bimba di due anni, di nazionalità marocchina ha rischiato di annegare nella piscina di 70 centimetri di profondità, predisposta per i più piccoli e perfettamente sicura.

I fatti. La nonna, che si stava occupando della piccola, si era distratta a conversare con altri turisti, quando la nipotina ha cominciato a manifestare segni di difficoltà, sino a finire sul fondo della vasca.

La prontezza di un altro turista, che dal bordo non aveva perso d’occhio i bambini intenti a giocare, ha impedito che si consumasse una tragedia. L’uomo è entrato nella vasca recuperando la piccola, ormai priva di sensi. I proprietari del Bagno hanno subito chiamato il 118, mentre il personale del Bagno Capri ha praticato da subito la rianimazione cardio-polmonare come da protocollo ed è stato grazie al loro intervento immediato e soprattutto ben fatto che la bimba fortunatamente ha iniziato ad espellere acqua e vomito, mostrando segni di ripresa.

I soccorsi. Nel frattempo, in piscina sono giunti anche i soccorritori dell’ambulanza di Comacchio e dell’automedica di Lagosanto. Dopo aver prestato le prime cure sul posto, i sanitari del 118 hanno caricato la piccola a bordo dell’ambulanza, che ha raggiunto il campo sportivo del Lido degli Estensi, dove nel frattempo è atterrata l’eliambulanza dell’ospedale Santa Maria delle Croci di Ravenna.

lL bambina. Vista la tenera età della turista, la centrale operativa Emilia-Est del 118 ha attivato il protocollo previsto per l’emergenza pediatrica, mobilitando anche l’elisoccorso. La presenza di una discreta percentuale di cloro, disciolto nell’acqua della piscina per garantire la pulizia e l’igiene della stessa, potrebbe essere una delle concause del vomito, ma per i soccorritori è stata ritenuta un elemento di attenzione ulteriore per la piccola paziente, trasportata poi in eliambulanza, con codice di massima gravità, al pronto soccorso pediatrico dell’ospedale Sant’Anna di Cona.

La bimba ha rischiato di annegare in piscina, mentre tutta la spiaggia era ancora affollata di turisti, che hanno approfittato del bel tempo regalato da una domenica di settembre afosa ed assolata.