Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Bocciato per una materia. La famiglia pronta a lottare

Rimandato in matematica non è riuscito a superare l’esame di riparazione. La mamma: «Decisione che non accettiamo, era sufficiente nelle altre materie»

Bocciato dopo essere stato rimandato in una sola materia. Un caso piuttosto raro avvenuto all’Istituto comprensivo di Codigoro, ma la famiglia del ragazzo non ci sta e urla la propria rabbia per quella che viene ritenuta un’ingiustizia. Domani è previsto un incontro con la dirigente scolastica, ma se non sarà ritenuto soddisfacente i familiari sono decisi ad intraprendere le vie legali, passando dall’ipotesi di presentare un ricorso al Tar. Tutto questo sapendo che le scuole iniziano fra una ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Bocciato dopo essere stato rimandato in una sola materia. Un caso piuttosto raro avvenuto all’Istituto comprensivo di Codigoro, ma la famiglia del ragazzo non ci sta e urla la propria rabbia per quella che viene ritenuta un’ingiustizia. Domani è previsto un incontro con la dirigente scolastica, ma se non sarà ritenuto soddisfacente i familiari sono decisi ad intraprendere le vie legali, passando dall’ipotesi di presentare un ricorso al Tar. Tutto questo sapendo che le scuole iniziano fra una settimana e lo studente se non vi saranno sorprese (difficile) dell’ultima ora dovrà ripetere l’anno.

la bocciatura. L’annata scolastica del ragazzo (frequentava la classe III superiore) era partita bene, tanto che nel primo quadrimestre aveva sufficienze in tutte le materie. I problemi sono iniziati nel secondo, in particolare in matematica, tanto da chiudere l’anno rimandato proprio in questa materia. «In estate - racconta la mamma - ha frequentato il corso di recupero organizzato dalla scuola, senza perdere un’ora, oltre ad effettuare delle lezioni private. All’esame ha sbagliato lo scritto, ma non l’orale eppure per quella sola materia è stato bocciato. Così non va bene, è inaccettabile».

i precedenti. La famiglia si è già rivolta ad un legale, il quale prende d’esempio le sentenze del Tar e del Consiglio di Stato, secondo le quali è stato stabilito che un alunno con una sola insufficienza non può essere bocciato. Ma chiaramente non è detto che venga deciso sempre così e le situazioni vanno analizzate singolarmente. Resta il fatto che la famiglia dello studente dell’istituto superiore codigorese non ci sta per quella che ritiene un’ingiustizia.

la protesta. «Quello che non si capisce - prosegue la mamma - è cosa abbia convinto il consiglio di classe a votare per la bocciatura del ragazzo. Perché non è stato analizzato il rendimento globale, quello dell’intero anno scolastico? Personalmente, la pesantissima decisione presa sembra andare contro ogni buon senso e ogni precetto educativo. In questo modo si fa perdere un anno a mio figlio, fosse stato bocciato subito non avrei protestato, ma così la rabbia è tanta. E la delusione è tale che sta pensando di interrompere il percorso di studi».

la speranza. La famiglia dello studente non è passata direttamente alle vie legali, ancora c’è la speranza di un ripensamento, anche se questa ipotesi oggi sembra improbabile. «Ci auguriamo che la scuola si renda conto che c’è stato un palese e macroscopico errore e voglia porvi rimedio. Pensiamo chel’esito della verifica di recupero è solo uno degli elementi che debbono concorrere alla valutazione complessiva. È stato fatto un errore grave, cui la scuola deve porre rimedio, anche perché mio figlio non è stato l’unico a non raggiungere la sufficienza allo scritto dell’esame di riparazione, bensì l’unico a essere bocciato, non si sa con quale criterio». —

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI .