Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

In migliaia per il concerto dello Stato Sociale

La band: estate difficile da descrivere. Siamo un po’ provati da tutto ma siamo anche carichi come non mai per gli ultimi impegni di questo tour

Il trionfo dello Stato Sociale ad Argenta

ARGENTA. La storica Fiera di Argenta ha affidato l'evento conclusivo a Lo Stato Sociale, e ha fatto il botto. Infatti, si sono presentati in migliaia ad Argenta per assistere al concerto della band bolognese. Molti già dal pomeriggio per conquistare la prima fila. Tra grandi classici e nuove hit i "regaz" hanno fatto ballare e cantare tutti i presenti. «Questa es ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Il trionfo dello Stato Sociale ad Argenta

ARGENTA. La storica Fiera di Argenta ha affidato l'evento conclusivo a Lo Stato Sociale, e ha fatto il botto. Infatti, si sono presentati in migliaia ad Argenta per assistere al concerto della band bolognese. Molti già dal pomeriggio per conquistare la prima fila. Tra grandi classici e nuove hit i "regaz" hanno fatto ballare e cantare tutti i presenti. «Questa estate post sanremo è difficile da descrivere. E' stata - hanno spiegato i componenti dello Stato Sociale alla Nuova -  molto simile a quelle del passato, trascorse fra ore di furgone, soundcheck e stazioni di servizio ma diversa perché suonavamo davanti ad un pubblico nuovo. Bambini, famiglie, ragazzi e poi le persone che ormai ci seguono da tanti anni. Abbiamo suonato un po’ ovunque in Italia e nel frattempo abbiamo fatto altro; abbiamo scritto e registrato un brano che diventerà la colonna di Romolo + Giuly (nuova serie di Fox Italia), abbiamo cominciato a pensare a un prossimo disco e sta per uscire un fumetto firmato da Lo Stato Sociale realizzato insieme a  Luca Genovese. Per ora possiamo solo dirvi che si chiamerà “Andrea”.
Per ironia della sorte l’anno che nella storia della band verrà ricordato come l’anno di “una vita in vacanza” è stato l’anno più denso di eventi della nostra carriera. Noi - concludono -  in vacanza ci dobbiamo ancora andare. Siamo un po’ provati da tutto ma siamo anche carichi come non mai per gli ultimi impegni di questo tour. Vogliamo lasciarci con dei grandi abbracci con il nostro pubblico prima di riposare un po’. Non vi preoccupate non staremo via molto. Giusto il tempo di ricaricare le pile».