Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Rapina all’ufficio postale a Cento. La pistola contro gli impiegati

L'avviso all'ingresso dell'ufficio postale di via Fratelli Rosselli

A viso coperto e armato ha subito urlato intimando ai dipendenti di dargli i soldi.  Un responsabile colto da malore finisce all’ospedale. Il bottino è di circa mille euro

CENTO. Rapina ieri pomeriggio (martedì 10 settembre) all'ufficio postale di Cento, in via Fratelli Rosselli. Un uomo a viso coperto armato di pistola semiautomatica è entrato, e puntando l'arma contro gli impiegati si è fatto consegnare il denaro, circa mille euro. Tanta paura per i dipendenti, ma anche per i clienti presenti in quel momento nell'ufficio postale.

È accaduto intorno alle 15.15, quando il lavoro degli impiegati è stato improvvisamente interrotto dalle grida di un uomo che, dopo ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

CENTO. Rapina ieri pomeriggio (martedì 10 settembre) all'ufficio postale di Cento, in via Fratelli Rosselli. Un uomo a viso coperto armato di pistola semiautomatica è entrato, e puntando l'arma contro gli impiegati si è fatto consegnare il denaro, circa mille euro. Tanta paura per i dipendenti, ma anche per i clienti presenti in quel momento nell'ufficio postale.

È accaduto intorno alle 15.15, quando il lavoro degli impiegati è stato improvvisamente interrotto dalle grida di un uomo che, dopo essere entrato nella sala riservata ai clienti, ha iniziato ad urlare "Datemi i soldi". Prendendo di mira prima uno dei dipendenti alla cassa, poi una cliente che stava eseguendo un’operazione, l’uomo con il viso coperto da casco integrale, ha cominciato a minacciare puntando la pistola, e pretendendo la consegna del denaro. Dopo essersi impossessato dei soldi in contanti della prima cassa, l’uomo si è diretto in un secondo sportello, e prendendo di mira un cliente, gli ha sottratto una banconota da 100 euro. Poi, sempre tenendo l’arma puntata contro un altro dipendente, si è fatto consegnare il denaro contenuto nella seconda e in una terza cassa.

Dopo essersi impossessato del bottino, il rapinatore si è diretto verso l’uscita ed è fuggito in sella a una moto, con targa coperta, in direzione di via IV Novembre. Tutto è accaduto in pochissimi istanti. Pochi ma interminabili attimi, per i clienti presenti all’interno dell’ufficio, come per i dipendenti. Per lo shock, uno degli impiegati ha avuto un malore. Immediatamente allertati i carabinieri e i sanitari del 118 dell’ospedale di Cento, giunti sul posto. Uno dei dipendenti è stato trasportato in ospedale, ma dimesso poco dopo. Per lui, come per gli altri dipendenti e la clientela, nessun danno fisico, ma tanto spavento.

Sul fatto, su questa rapina sono in corso le indagini da parte dei carabinieri della compagnia di Cento. Dopo la rapina, l’ufficio postale che di solito è aperto fino alle 10.05, è rimasto chiuso.

Per la clientela è rimasto l’avviso “l’ufficio rimarrà chiuso per cause indipendenti da Poste Italiane. Ci scusiamo per gli eventuali disagi’. —

Beatrice Barberini.

BY NC ND ALCUNI DIRITTI RISERVATI.