Quotidiani locali

Il Papa celebra nozze in volo tra la hostess e lo steward

Santiago del Cile, i due assistenti avevano chiesto la benedizione del pontefice durante il volo aereo. Erano sposati, ma non con rito religioso per il crollo della chiesa durante il terremoto. Francesco ha deciso: se volete vi sposo subito

Sposati da Francesco sull'aereo papale: "Una gioia infinita" "Per noi è qualcosa di impensabile, una gioia infinita": così Paula e Carlos, i due assistenti di volo cileni sposati da Papa Francesco poco prima di essere sposati, a sorpresa, sull'aereo che portava papa Francesco in Sudamerica. "Non è stato nulla di preparato", ha spiegato la coppia. "Ci siamo presentati al Pontefice e gli abbiamo raccontato la nostra situazione"Immagini YouTube/VaticanNews

SANTIAGO DEL CILE. Per la prima volta un Papa celebra delle nozze in aereo. Lo ha fatto Francesco durante il volo da Santiago del Cile a Iquique, unendo in matrimonio religioso una hostess e uno steward cileni della compagnia Latam. I due, Carlos Ciuffardi, 41 anni, e Paula Podest Ruiz, 39, convivevano già da tempo, con due figlie, Raffaella di sei anni e Isabella di quattro, ed erano già sposati civilmente. Il matrimonio religioso nella loro parrocchia a Santiago del Cile all'ultimo momento non si era potuto celebrare per il crollo della chiesa a causa del terremoto del 2010.

Le nozze officiate in volo dal Papa non erano previste, è stata una cosa improvvisa, e all'annuncio da parte dei due novelli sposi è subito scoppiato il trambusto tra i 70 giornalisti, fotografi e operatori al seguito. "Questo sacramento sta a significare molto", hanno detto i due, sorridenti e con le lacrime agli occhi, scambiandosi baci davanti agli obiettivi dei fotografi, mentre fino a poco prima erano a servire bevande, caffè e panini ai passeggeri del volo papale. Hanno quindi spiegato che quando sono andati a fare la foto di rito con Francesco, durate il volo di oltre due ore tra Santiago e Iquique, gli hanno chiesto una benedizione. Il Papa ha domandato loro se erano sposati, e Carlos e Paula hanno risposto che, sì, lo erano, ma solo civilmente a causa del terremoto che distrusse la loro parrocchia. E il Papa, senza esitare e tra la sorpresa generale, si è offerto di sposarli sul momento.

I due assistenti di volo dopo la...
I due assistenti di volo dopo la cerimonia

Come testimoni sono stati reclutati all'istante il presidente della compagnia aerea Latam, Ignacio Cueto, e don Felipe Herrera, sacerdote che segue la comunicazione del viaggio apostolico in Cile. Il Papa ha fatto tutte le domande riguardanti le loro convinzioni sul valore del matrimonio e dell'unione di coppia. Poi il 'sì', pronunciato mentre l'Airbus 321 volava a 36mila piedi di altezza. "Speriamo che quello che avete fatto voi sia di ispirazione per altre coppie nel mondo", ha commentato Francesco al termine della breve e insolita cerimonia.
Enorme la gioia e l'emozione dei due novelli sposi che, davanti ai microfoni e alle videocamere, hanno raccontato la loro storia: si sono conosciuti in volo, lei era il capo delle hostess della Latam e lui un semplice steward. Il portavoce della Santa Sede, Greg Burke, ha sottolineato la validità a tutti gli effetti del matrimonio celebrato dal Pontefice, corredato anche dal rilascio di un certificato scritto.

Subito dopo il rito, infatti, è stato redatto un certificato di matrimonio su un normale foglio A4, in cui si legge in spagnolo: "Il 18 gennaio 2018, durante il volo papale da Santiago a Iquique, il sig. Carlos Ciuffardi Elorriaga e la sig.ra Paula Podest Ruiz hanno contratto matrimonio, alla presenza del testimone Ignacio Cueto. Il Santo Padre Papa Francesco ha raccolto il consenso".

"Prima di dichiararci marito e moglie - ha raccontato Carlos, la cui famiglia ha origini italiane - il Papa mi ha chiesto sorridendo: ma tu sei davvero sicuro?". Talmente sicuri, entrambi, da essere ora la prima coppia sposata in volo da un Papa.

Quella delle nozze in volo non è stato l'unico "fuori programma" della giornata cilena: mentre si muoveva ad Iquique con il convoglio papale, Francesco è sceso dalla sua automobile per assistere una agente della polizia che era caduta dal suo cavallo proprio durante il passaggio della Papamobile. Bergoglio ha chiesto di fermare il veicolo ed è sceso per aiutare la donna. Un'ambulanza è accorsa per portare via l'agente e il Papa ha ripreso il suo cammino.

Cile: il cavallo si impenna e fa cadere la poliziotta, papa Francesco si ferma per aiutarla Le immagini della tv cilena mostrano il momento in cui papa Francesco ha fatto fermare la ed è sceso dalla papamobile, durante il bagno di folla dopo la messa a Playa Lobito, per aiutare una poliziotta disarcionata dal suo cavallo, evidentemente spaventato dalla gente

Cile, Papa Francesco colpito da un giornale mentre sfila tra la gente Accolto da una folla festante, canti e danze, papa Francesco attraversa due ali di folla, nella spianata di O'Higgins, che può accogliere fino a 600mila persone, a Santiago in Cile, per la sua prima messa della visita nel Paese. Mentre si trova sulla Papamobile, qualcuno gli lancia un giornale che lo colpisce in testa senza provocargli danni. Francesco infatti prosegue il percorso come se niente fosse. Non è chiaro se si tratti di un gesto isolato o se il lancio rientri nelle proteste che stanno avvenendo fuori dalla spianata da parte dei promotori della cosiddetta "Marcia dei poveri" e dai rappresentanti della diocesi di Osorno che chiedono al Papa l'allontanamento del vescovo locale(a cura di Paolo Rodari)Video da Mega

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori