Menu

Comacchio Lidi teme una penalizzazione per il caso di Reindorf

 COMACCHIO. Piove sul bagnato in casa Comacchi: alla giá critica situazione di classifica, che al momento vedrebbe i rossoblù retrocessi in Promozione senza passare dai play out, è infatti arrivata una tegola non da poco che potrebbe costare alla squadra dei punti di penalizzazione.  Cosa che suonerebbe come una condanna definitiva. Nei giorni scorsi la dirigenza lagunare si è presentata davanti alla Commissione disciplinare a Bologna per difendersi da un esposto presentato nell'ottobre 2010 contro l'utilizzo del centravanti Jessy Reindorf. Una vicenda che giá aveva portato alla sconfitta a tavolino col Torconca, gara in cui Reindorf era sceso in campo pur non essendo ancora completamente in regola col tesseramento. La vicenda, peró, non si è esaurita allora e contro la societá lagunare è stato presentato un esposto che ha portato alle indagini della procura federale. A distanza di sette mesi è arrivata l'udienza nella quale la societ lagunare è stata difesa dall'avvocato bresciano Francesco Sardi De Letta: «La sentenza dovrebbe arrivare nel week end - ha affermato il legale -; la societá attende con serenitá la sentenza sperando che alla fine si tenga conto della buona fede. Il nostro giocatore è francese ma la Federazione pensando fosse extracomunitario ha chiesto ulteriori documenti che hanno allungato l'iter e ritardato il nullaosta. Quali rischi si corrono? Tutto e niente nel senso che bisogna capire quali valutazioni potrá fare la Commissione, ma si va dalla squalifica alla penalizzazione. In ogni caso, come giá detto, la societá attende serenamente il verdetto e, in caso di sentenza sfavorevole, sará presentato ricorso. Certo è che, considerando il momento più che delicato in campionato, questa vicenda, che sa quasi di accanimento contro la societá, proprio non ci voleva. Speriamo solo che non ci siano ulteriori ripercussioni negative per la squadra».  La societá ha pure comunicato di aver messo fuori rosa il portiere D'Andrea e l'attaccante Crisci (oltre all'addio di Hachimi). Unica nota positiva per mister Di Donato la prova offerta dalla sua squadra con la corazzata Massalombarda, pur tornando con 0 punti: «Proviamo a partire da lì - dice Di Donato -, anche se non è facile dopo quest'ultima vicenda che si è venuta ad aggiungere. In ogni caso dobbiamo ripartire dalla bella gara di domenica, ho ritrovato una squadra grintosa e con la voglia di salvarsi».

I COMMENTI DEI LETTORI

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

NARRATIVA, POESIA, FUMETTI, SAGGISTICA

Pubblica il tuo libro