Gibbin è morto a soli 37 anni Bosco è in lutto

Da un decennio militava nelle squadre mesolane Era diventato l’uomo-spogliatoio dei biancazzurri

    BOSCO MESOLA. Dall'altra sera l'ambiente calcistico di Bosco è turbato dalla notizia della scomparsa del giocatore Flavio Gibbin, deceduto in seguito a una grave malattia. Giocatori, tecnici, dirigenti e tifosi, tra i quali il passaparola è stato rapido, pur sapendo del suo difficile stato di salute, sono rimasti shoccati dal prematuro decesso dell'attaccante, morto a 37 anni, e l'entourage biancazzurro ne è rimasto sbigottito.

    Gibbin, originario di Scardovari (Rovigo), vestiva la casacca del Bosco ormai da diversi anni ed era diventato uno dei veterani della squadra allenata dal tecnico Grillenzoni, indossandone anche per varie volte la fascia di capitano.

    Sino alla fine del girone d'andata, prima che una malattia dal decorso così rapido lo colpisse, Gibbin aveva regolarmente disputato il campionato, scendendo anche in campo in alcune occasioni. Poi, dai primi mesi di quest'anno aveva lasciato per potersi curare. Seppur afflitto da guai muscolari ed avendo superato i 30 anni da tempo, come sempre si era messo a disposizione della società, a cui era fortemente legato come "dodicesimo" elemento, pronto a dare una mano in ogni occasione a un sodalizio che era diventata la sua seconda casa.

    Ex Scardovari, Delta 2000 e Mesola, il centravanti aveva fatto tutta la trafila nelle giovanili delle società polesane, per arrivarepoi nel Ferrarese. Era passato dal Bosco al Mesola e viceversa e aveva deciso di chiudere la sua carriera con i biancazzurri del presidente Liseno Mangolini, tra i quali aveva trovato l'ambiente ideale e molti amici; ormai i tifosi del Bosco lo conoscevano molto bene.

    Dal fisico massiccio, dal carattere scherzoso e dalla considerevole disponibilità, Gibbin era uno degli elementi fondamentali dello spogliatoio, perché capace di "fare gruppo" e di tenere unito l'ambiente; bravo come giocatore e uomo di valore.

    La sua ultima rete risale alla partita di ritorno dei play-out di quasi un anno fa vinta in casa dal Bosco contro la Bevilacquese per 4-1, la punta firmò proprio l'ultimo gol.

    Gibbin lascia la compagna e un bambino di neppure un anno; le esequie dovrebbero svolgersi nel suo paese natale, Scardovari, nei prossimi giorni.

    Lorenzo Gatti

    26 aprile 2012

    Lascia un commento

    Altri contenuti di Sport

    Annunci

    • Vendita
    • Affitto
    • Casa Vacanza
    • Regione
    • Provincia
    • Auto
    • Moto
    • Modello
    • Regione
    • Regione
    • Area funzionale
    • Scegli una regione

    Negozi

    ilmiolibro

    Oltre 300 ebook da leggere gratis per una settimana

     PUBBLICITÀ