Quotidiani locali

Prima categoria, estate con tanti rebus

Tra molte società regna l’incertezza. Bevilacquese e S. Carlo fanno i conti col terremoto. Le incognite di Comacchio

FERRARA. In Prima categoria la prossima stagione si preannuncia ricca di punti interrogativi, come del resto in tutto il mondo sportivo (e calcistico) in generale.

L’Argenta Pgv si interroga sul suo futuro. La società ha potenzialità per fare bene, ma ci sono alcune questioni burocratiche da risolvere ed il presidente Andalò si dice un po' stanco dell'attuale mondo sportivo. Si pensa anche ad una fusione a livello giovanile con i cugini dell’Argentana, ma spesso in passato il progetto è sempre tramontato ai primi contatti. Dal punto di vista tecnico è certa la conferma di mister Cassani. Si cercano giovani sul mercato e piace moltissimo la punta Gherlinzoni dell'Emmetre. La Bevilacquese è incerta, dopo il terremoto che ha colpito le zone adiacenti al campo sportivo. Se non si farà la sagra del tortellone, difficilmente i “canguri” potranno essere competitivi in Prima categoria dove figureranno da matricola. La società ha confermato mister Vinci, ma potrebbe perfino rinunciare ai diritti in caso di poche risorse cui attingere e fare una Seconda categoria ricca di giovani.

Il Bosco, dopo l'incredibile salvezza, si presenterà nuovamente in Prima categoria, però anno dopo anno la situazione in casa biancazzurra è sempre più difficile, senza dimenticare la disgrazia di Flavio Gibbin che ha fiaccato il morale di società e squadra. Nel Basso Ferrarese, poi, è sempre più dura fare calcio per le poche risorse economiche a cui attingere. Va anche trovato un allenatore per sostituire Grillenzoni che non ha finito la stagione per impegni di lavoro. Il Casumaro va avanti con mister Angelo Rodolfi, già confermato prima della fine del campionato. Tra i possibili partenti c’è la punta Zappaterra che a 24 anni potrebbe voler altri palcoscenici nel pieno della maturità calcistica. Per il resto, si andrà avanti con la linea verde tracciata l’anno scorso dal diesse Alberto Pilati. Anche la piazza rossoblù deve però fare i conti con il territorio ferito, ma la sagra della lumaca si dovrebbe fare.

La Codigorese ha centrato un'altra salvezza (e senza play out) che ha quasi del miracoloso e tutto con i giovani della propria “cantera”. In panchina non sono previsti scossoni, anzi, con i ragazzi che hanno un anno in più dovrebbe migliorare la qualità generale del gruppo. In casa Comacchio Lidi la situazione è particolare: da una parte c'è un presidente (Folegatti) pronto alle dimissioni ed una situazione societaria complessiva preoccupante; dall'altra il dg Buratti non si dà per vinto e prova a coinvolgere Callegari, nelle ultime due stagioni protagonista nella Centese. Il progetto vedrebbe un rapporto diretto fra i due club con figura chiave Simeoni, noto dirigente ex Rovigo ed Imolese, che garantirebbe le conoscenze per una pronta risalita dei lagunari. Non è da escludere che Casoni resti in panchina, anche se il suo nome è già stato accostato all'Argentana.

Tutto tranquillo a Consandolo, dove non ci dovrebbero essere grossi ribaltoni. Confermato mister Cevinini, gli argentani tengono la buona ossatura di quest’anno che specialmente nella prima parte di stagione ha dato grosse soddisfazioni. Qualche innesto importante potrebbe far spiccare il volo ai rossoblù, che già vantano un ottimo organico. Il Mesola viene dato a rischio. Voci insistenti parlano di stanchezza generale della società, che ha comunque portato a termine la stagione bene sul campo, con una salvezza molto tranquilla. Difficile pensare ad un ridimensionamento, ma negli ultimi mesi la dirigenza ha avuto qualche intoppo. La Poggese ha chiuso con qualche patema l’annata, ma ha raggiunto lo stesso la salvezza senza passare dai playout. I giallorossi devono ancora programmare il futuro, in due anni mister Bonazzi ha fatto bene, specialmente nel primo, calando molto in quello appena concluso. La sua conferma dipende dalle nuove elezioni del direttivo, anche se il presidente Poletti dovrebbe restare sulla sua poltrona. Da verificare anche le conseguenze del terremoto. Il Santa Maria Codifiume è la solita effervescente. Tra gassata e liscia, i dirigenti preferiscono sempre la formula con tante bollicine e nonostante siano ancora una volta matricola, hanno sondato il terreno per due big dei dilettanti come il trequartista Nanni ed il difensore Bolognesi. Confermato mister Cavina, i rossoblù vogliono mantenere l’ossatura del gruppo ma sfoltendo la rosa.

Incerto il destino del San Carlo che, fra i più colpiti dal terremoto, pare aver ordinato il rompete le righe al suo staff tecnico. In partenza ci sono il patron Tassinari, mister Conti e il diesse Barioni. Pare difficile possa rimanere pure bomber Fratti che, portandosi in dote i 24 gol di questo campionato, non farà fatica a trovare nuova sistemazione e ha estimatori anche in categorie superiori. Sicuramente la società è stata tra le più colpite dal terremoto. Sperava nella festa il Sant’Agostino e invece è arrivata la delusione per la sconfitta negli spareggi promozione tra le seconde classificate. Il pensiero va prima ai danni provocati dal sisma, anche se non è stato colpito il centro sportivo. Difficile, nonostante l’ottimo lavoro, possa rimanere mister Gadda; la piazza ha grandi ambizioni e cerca una punta per diventare ulteriormente competitiva, sperando ovviamente nel ripescaggio in Promozione.

Il Tresigallo conferma, tramite i portavoce della società, mister Carravieri che ha guidato la squadra al terzo posto ad ex aequo. Ottimo risultato in chiave ripescaggio in Promozione, sentita l’incertezza che regna nel calcio dilettantistico regionale. I gialloverdi vanno verso la riconferma dell’intero gruppo storico che da anni gioca assieme e si conosce a menadito, compreso dunque il tecnico che ha superato benissimo il momento difficile di metà stagione.

Corrado Magnoni

©RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un commento

Trova Cinema

Tutti i cinema »

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

In edicola

Sfoglia la Nuova Ferrara
su tutti i tuoi
schermi digitali. 2 mesi a soli 14,99€

ATTIVA Prima Pagina
ilmiolibro

Scarica e leggi gli ebook gratis e crea il tuo.