Quotidiani locali

Poggese, un periodo critico

Salva la faccia grazie al pareggio di Osei ma soffre contro una Codigorese giovane e determinata

POGGIO RENATICO. Il terreno pesante, una Poggese in crisi di gioco, una Codigorese pressochè in emergenza e un arbitro che ha sbagliato tanto e spesso innervosendo g iocatori e pubblico spiegano più di tante parole la modestia dello spettacolo. Ciò premesso, si può dire che il primo tempo è stato equilibrato per una mezz’ora, poi la Poggese ha preso il comando delle operazioni e l’ha tenuto anche per tutta la ripresa. I risultati però non sono stati granchè, e quanto a emozioni il taccuino risulta piuttosto scarno. Comunque al 4’ ci prova Garbellini, ma il tiro è da dimenticare e al 9’ è Mogos a imitarlo sul versante opposto. Poi niente da segnalare fino al 22’, quando Farinelli impegna Pagliarella, che si salva con i piedi. È il prologo del gol codigorese, che arriva a sorpresa al 25’. Lo segna Garbellini con un diagonale su cui Pagliarella non è apparso esente da colpe. Non ci sta la Poggese, e al 30’ si “mangia” un gol clamoroso con Osei, che due minuti dopo si fa perdonare segnando il bellissimo gol del pareggio. Al 36’ ci prova di sinistro Fiorini, ma Miotto para senza troppe difficoltà. Ancora meno le emozioni di una ripresa fatta di tanta volontà, tanta corsa, ma poca lucidità sia dei giocatori che dell’arbitro. Solo due le situazioni di gioco degne di nota: la prima all’86’, quando Farinelli, scattato in nettissimo offside, sciupa un’occasionissima calciando a lato. La seconda al 93’, quando il neo entrato Correggiari colpisce il palo su cross di Marvelli. Da segnalare un tris di espulsioni, di cui davvero insensata quella toccata a Mogos, colpito da un pugno dal portiere codigorese Miotto e cacciato dal campo come chi l’aveva colpito. Meritatissima invece l’espulsione di Farinelli che evidentemente ha detto qualcosina di non troppo gradito all’arbitro. Una partita con un risultato che non accontenta nessuno, e che testimonia la crisi di gioco della Poggese e quella di titolari della Codigorese, che anche oggi ha avuto giovani molto determinati e produttivi che l’hanno salvata da una sconfitta a quel punto immeritata.

Antonio Turola

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori