Quotidiani locali

domenica 26 la cicloturistica grandi numeri 

Ecco la Gran Fondo di Portomaggiore 

La manifestazione punta su aggregazione e scoperta del territorio

PORTOMAGGIORE. E' stata presentata ieri la quarta edizione della Gran Fondo “Tra Valli e Delizie” che si disputerà domenica 26 marzo. Si tratta del più importante appuntamento cicloturistico di tutta la provincia, che l'anno scorso ha raggiunto quasi 1800 iscritti. Un impegno non agonistico, ma legato all'aggregazione e alle peculiarità paesaggistiche dei territori estensi, visto che saranno toccate più zone: dal Portuense all'Argentano, passando per Ostellato, Fiscaglia, Lagosanto, Codigoro, Lidi Ferraresi e il Mezzano. A introdurre la manifestazione è stato Enrico Balestra, presidente Uisp Ferrara: «La Gran Fondo è una manifestazione nata sette anni fa a Comacchio e che da quattro anni si è trasferita a Portomaggiore dove la partecipazione è cresciuta molto sotto il profilo dei numeri. Ricordo che non ci saranno cronometri o pettorine e, anche se sarà sport a tutti gli effetti, riteniamo l'iniziativa sotto le definizione di “cicloturistica”. Tutto questo è un investimento importante sotto il punto di vista etico-sportivo, un'eccellenza qualitativamente assoluta».
La Gran Fondo, articolata su tre percorsi di 140, 100 e 55 km, sarà aperta a tutti e la partenza scatterà alle 7.30. Durante i tragitti ci saranno alcuni punti ristoro e all'arrivo, tra le 11.30 e le 14.30, sarà organizzato al Centro dell'Olmo un “pasta party” con ospite eccezionale un grande amante della bicicletta come Obes Grandini. La quota d'iscrizione alla bibiclettata sarà di 6 Euro.
Successivamente ha preso la parola Andrea Baraldi, vicesindaco di Portomaggiore: «Ringraziamo Uisp e tutti gli organizzatori che da mesi hanno lavorato per permettere lo svolgimento di questa iniziativa. Un grazie anche ai volontari che lavoreranno durante la giornata, dedicando il loro tempo libero. Voglio ricordare anche la valenza solidale con una parte dei fondi raccolti che saranno devoluti alle popolazioni terremotate del centro Italia: esattamente al comune di Castelsantangelo sul Nera (Macerata), con cui siamo già in contatto». Alla conferenza erano presenti anche i rappresentanti dei gruppi di Portomaggiore, Paolo Bondioli, Mario Bertoni, Andrea Rosati, Mauro Checchi, che hanno contribuito all'organizzazione. E' il caso di sottolineare che domenica 26 marzo vi sarà anche un raduno parallelo di mountain bike con due percorsi di 45 e 60 km. (a.d.)

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori