Quotidiani locali

Mister Semplici archivia col sorriso il primo step

Il tecnico: «In questo momento segnare conta il giusto Semmai l’importante è avere un’identità precisa»

TARVISIO (UD). Contro il Tamai, discreta prima sgambata della Spal. «Adesso i gol contano il giusto - dice il mister biancazzurro Leonardo Semplici -; conta semmai il fatto di aver chiuso la settimana nel migliore dei modi. Il livello dell’avversario non era eccelso, i miei ragazzi hanno lavorato molto e bene, si sono presentati con grande entusiasmo: un aspetto che deve essere di buon auspicio per il prosieguo della nostra stagione. Sappiamo che dobbiamo lavorare e migliorare molto, sotto tutti i punti di vista. Da subito vogliamo presentarci per disputare buone prestazioni».

Privi di Viviani, è spettato a Schiattarella il compito della regia. «E’ un ruolo che può ricoprire, è stato per tutti un buon allenamento. C’è molto da lavorare, lo ripeto, alcune giocate vengono anche perché alcuni giocatori, leggi Costa, conoscono già ambiente e meccanismi. Siamo qua per crescere, già nelle prossime amichevoli vorrò vedere un’identità sempre più precisa, a livello di possesso palla, come del resto di fase difensiva: il campionato che ci aspetta, lo sappiamo, sarà bellissimo e difficilissimo. Dbbiamo far sì che la squadra sia pronta a tutto».

«I nuovi arrivati hanno un grande aspetto morale, come del resto esperienza e qualità tecniche, vedi Felipe, che dovrà aiutare i più giovani a livello di conoscenza. Non abbiamo rischiato Mattiello e Viviani per motivi precauzionali, da lunedì riprenderemo tutti assieme. I giovani - ha continuato Semplici -, stanno lavorando bene ed è di buon auspicio. Fondamentale è che già si sia vista qualche cosa».

«Il mercato? Dobbiamo completare ogni reparto, dal portiere all’attaccante. Devo dire che da questo punto di vista la società sta lavorando e ha lavorato molto bene. È stato inaspettato avere diversi giocatori nuovi già nei primi giorni di ritiro: bravissimo il direttore Vagnati a mettermeli a disposizione. Adesso serve calma, anche perché girano cifre alte per il nostro budget».

«Meret? Ci sono buone possibilità che lui possa arrivare - ha chiuso il mister della Spal -, ancora non sta benissimo a livello fisico ma credo proprio che potrà essere uno dei giocatori della Spal edizione 2017/2018. Intanto Gomis e Murano sono due ottimi giocatori, si sono presentati nel migliore dei modi».

Lorenzo Montanari

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista