Quotidiani locali

Vai alla pagina su Spal calcio
«Il budget della Spal non è finito, faremo altri colpi»

Spal Calcio

serie a

«Il budget della Spal non è finito, faremo altri colpi»

Parla il patron Simone Colombarini: la squadra si rafforzerà ancora, migliorie nell'accoglienza ai botteghini

Spal, la gioia dei tifosi a Tarvisio Esordio stagionale della Spal da incorniciare: a Tarvisio battuto per 4 a 0 il Tamai. E per i tifosi biancazzurri è già festa (video di Gian Luca Teodorini)LEGGI L'ARTICOLO

FERRARA. A Tarvisio da venerdì, Simone Colombarini ha assistito all’amichevole con il Tamai di sabato fianco a fianco del direttore Davide Vagnati. Pochi istanti dopo il triplice fischio finale, i due hanno lasciato il ritiro in auto, ma ieri pomeriggio il patron biancazzurro è tornato sulla prima uscita della sua squadra. E non solo.

«Dopo una settimana di carichi di lavoro non ci si può aspettare di vedere una squadra molto brillante – dice il patron -, i giocatori hanno continuato a provare ciò che era stato fatto negli ultimi allenamenti, dando la possibilità ai nuovi di inserirsi negli schemi di gioco che vuole il mister. Da questo punto di vista è stato un test, quello contro il Tamai, molto positivo».


D'ora in avanti i miglioramenti saranno all’ordine del giorno.


«Credo anch’io. In questa fase, pensare di vedere tutti i giocatori brillanti e in forma, beh, sarebbe impensabile. Quando si lavora così e con dei carichi abbastanza pesanti, è normale vedere un po’ di appannamento di carattere fisico, c’era più lentezza rispetto a ciò che dovrà essere quando saranno in condizione. Il campionato sarà lungo, bisogna fare una bella preparazione, con l’obiettivo di essere in forma nel momento giusto, non adesso. Primo passo positivo verso la ricerca della forma perfetta».

Buone cose si sono viste dai nuovi Oikonomou e Felipe, mentre Paloschi è atteso dalla forma migliore.

«Sono contento di ciò che ho visto, lo spirito c’è e tutti vogliono apprendere: la nostra forza è sempre stata il gruppo e anche in serie A dovrà esserlo. Guardando il budget partiamo sicuramente svantaggiati rispetto a chi dovremmo cercare di tenerci dietro, così dobbiamo puntare sui nostri punti di forza: il gruppo».

Spendiamo due parole sui giovani?

«In questo momento dalla loro parte hanno un po’ di brillantezza in più ; durante il secondo tempo si è vista più velocità del gioco, abbiamo creato più occasioni e segnato più reti. Mentre nel primo tempo abbiamo corso qualche rischio e commesso qualche errore in difesa, nei secondi 45’ abbiamo giocato sempre nella loro metà campo. Abbiamo visto nella seconda frazione una squadra maggiormente brillante, probabilmente perché c’erano in campo più giovani».

Capitolo mercato. Facciamo il punto?

«Continuiamo a cercare, anche perché il budget per il mercato non è stato terminato. Qualche colpo ancora lo possiamo fare, il mercato è ancora lungo. Siamo partiti per il ritiro con già tanti elementi, questo è molto positivo; ci rimarranno due-tre inserimenti, vogliamo fare quelli giusti al momento giusto: Vagnati è vigile per questo obiettivo. Meret? Che lo volevamo fortemente tenere era fuori discussione, ci contiamo molto e confidiamo di riaverlo tra i pali».

Capitolo abbonamenti, oggi si ripartirà da 1.244 tessere già staccate.

«Bisogna che ci prepariamo al meglio per quando partiranno le giornate della vendita libera. Con questi ritmi credo che non ci saranno problemi per portare a termine la fase di prelazione. Resta una settimana e non dovremmo avere problemi. Dobbiamo poi prepararci bene per quello che succederà dopo, anche perché prevedo che con alcuni settori dove resteranno a disposizione pochi abbonamenti, molte persone già il primo giorno di vendita libera proveranno ad accaparrarseli. Dovremo essere un po’ più pronti per accogliere l’afflusso delle persone».

Da oggi, orario continuato...

«I 5-600 abbonamenti al giorno saranno più che sufficienti per esaurire la prelazione nei prossimi 4-5 giorni».

Lorenzo Montanari
©RIPRODUZIONE RISERVATA

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista