Quotidiani locali

«Kleb con tante novità Ma società poco ferrarese»

Basket A2/M. Il presidente Bulgarelli annuncia il via ai lavori al Palasport «Però ho un rammarico: rari sponsor locali, e questo è molto pericoloso»

FERRARA. Chiusura del roster, lavori al palasport e ritiro a Palazzo Loup a Loiano: c’è davvero molta carne al fuoco in casa Kleb. Ieri mattina il numero uno del sodalizio estense, Fabio Bulgarelli, ha fatto il punto della situazione.

«A cominciare da lunedì 21 inizieranno i lavori al palazzo – dice il presidente -, che ancora non ha un main sponsor: da Ferrara nessuno si è fatto avanti, a differenza degli anni passati, quando c’era la coda per dare il nome all’impianto. Faremo cose tangibili, autorizzate dall’amministrazione comunale, manutenzione ordinaria, molto differente da quella fatta gli anni scorsi».

Di cosa si tratterà?

«I lavori riguarderanno più aspetti del palasport: cominceremo con le luci, abbiamo detto che la nostra volontà è creare spettacolo, così la cosa migliore è illuminare al meglio i nostri beniamini. Stiamo ripristinando la potenza delle luci all’interno del campo, cambieremo completamente tutto il discorso dell’impianto illuminante che era a neon e che sarà trasformato a led per quanto riguarda gli spalti: creeremo l’effetto campo della Virtus Bologna. Durante le gare sarà illuminato solamente il parquet, quando entreranno i nostri giocatori o ci saranno eventi e momenti particolari il centro del campo sarà buio e attorno ci sarà la luce: cosa molto bella e particolare, da vedere».

Altri interventi?

«Con molta probabilità sarà tolto il plexiglass dietro la panchina. Ripristineremo il potere fonico, abbandonato durante gli ultimi anni, inoltre metteremo un maxischermo che ci consentirà di presentare dei filmati, giocare assieme ai nostri tifosi, cercando così di creare un club all’interno del palasport, che sarà completamente gestito da S.E.I. srl, società di Bologna che gestisce già il Pala Dozza. Auspico che a questo club partecipino in molti di più dell’anno passato, abbiamo investito molto di più rispetto al passato, ai nostri tifosi chiedo di starci vicino, godiamo di grande e maggior considerazione tra Bologna, Padova e Verona - ha chiuso Bulgarelli -, anche se abbracciamo fra i nostri nuovi sponsor l’azienda ferrarese Simoni Racing, che ci ha fornito le poltrone da mettere in sala stampa, come del resto ci fornirà le sedute delle nuove panchine. Ah... sono contento che i nostri giocatori abiteranno in case di nostra proprietà, così non saranno in affitto».

In chiusura che aggiungere?

«Un rammarico. Siamo una società poco ferrarese, di questo mi dispiace molto e dico che è molto pericoloso: l’augurio è che altri nuovi sponsor di casa nostra possano aggiungersi alla nostra famiglia».

Lorenzo Montanari

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PROMOZIONI PER GLI AUTORI, NOVITA' ESTATE 2017

Pubblicare un libro, ecco come risparmiare