Quotidiani locali

serie a

Alle radici della Spal: nati all'oratorio e adesso c'è Bologna

In seimila andranno al Dall'Ara

FERRARA. Nella settimana che porta al “derbissimo” di domenica pomeriggio al Dall’Ara fra Bologna e Spal, ieri pomeriggio il presidente del sodalizio biancazzurro Walter Mattioli ha ricevuto in dono una lettera manoscritta che testimonia la nascita della società biancazzurra. «Devo dire che fa sempre piacere ricevere dei riconoscimenti - dice Mattioli -: i successi degli ultimi anni hanno portato entusiasmo, allo stesso tempo una ricerca particolare di quella che è stata la vita della Serie A precedente. Di conseguenza stanno arrivando molti ringraziamenti, tante cose nuove, eventi, organizzazioni, ritratti di quella che è stata la Spal di tanti anni fa: tutta una serie di situazioni che ci fanno enormemente piacere: quando posso, partecipo sempre molto volentieri. Abbiamo parlato del passato, del presente e del futuro, con l’auspicio che sia sempre roseo, anche se dai primi mesi vedo che restare in questa categoria sarà molto difficile».

Mattioli rivanga il passato... «La mia passione, davvero straordinaria per il calcio, è nata nell’oratorio di San Benedetto, nei Salesiani sono rimasto per tre anni. Adesso c’è entusiasmo in città, certi risultati ti danno la possibilità di entrare nei salotti buoni del calcio italiano. È un piacere ascoltare Giuseppe Gorini: se la Spal è nata dai Salesiani e tu hai fatto la trafila dell’Oratorio dai Salesiani, beh, la cosa non può che stupire. Sono emozionato ed orgoglioso di essere il presidente della Spal».

Mattioli, ovviamente, non può non parlare di Bologna-Spal di domenica pomeriggio, definendolo «il derby dei derby, la partita vera che il popolo spallino aspetta da diversi anni e che porterà al Dall’Ara ben seimila ferraresi. A Ferrara c’è molto entusiasmo e tante aspettative per questa partita, che sarà molto particolare, anche perché - lo ripeto - è il vero derby, quello maggiormente sentito». La squadra come lo sta aspettando? «Siamo pronti - è sempre Mattioli a parlare -, andremo al Dall’Ara e faremo la nostra gara; spero di ritornare a Ferrara con dei punti, anche perché ne abbiamo bisogno. Bologna-Spal è una partita molto sentita da parte mia, come del resto molto sentita da tutto il popolo spallino. Lo dimostra il fatto che ci sarà questo esodo molto importante. Ce la giocheremo, ci sono molti ex, che a questa gara tengono moltissimo: spero che sia una bella partita e che si faccia contenti i nostri tifosi. Da molti anni non succedeva che ben seimila persone ci seguissero lontano dal Paolo Mazza, gli altri saranno tutti davanti agli schermi: ci aspettiamo davvero una grande gara».

Dopo aver conquistato quattro punti nelle prime due giornate del campionato, sono arrivati alcuni risultati negativi. «Devo dire che la squadra si sta comportando bene, ci aspettavamo i risultati che sono arrivati. Se dobbiamo fare una piccola critica, che comunque non voglio fare, riguarda i match casalinghi contro Cagliari e Crotone. La Serie A è talmente difficile che sono risultati che ci possono pure stare. Adesso importante è con il prosieguo del campionato di fare qualche punto, per rimetterci in carreggiata, a cominciare, perché no?, già da domenica prossima». Giuseppe Gorini, nell’appuntamento del Tè letterario dedicato ai biancazzurri, ha paragonato la gestione della Spal al metodo di Don Bosco, che puntava sui giovani. Walter Mattioli che cosa pensa dei giovani? «A loro abbiamo aperto le porte del nostro centro sportivo: ne sono innamorato. Infatti parlo sempre di famiglia Spal, la mia missione è quella di far sì che i nostri giovani diventino prima di tutto bravi ragazzi. Il settore giovanile? Lo stiamo ampliando, abbiamo più di 400 ragazzi e 30 società collegate alla Spal, anche da fuori regione. Abbiamo sotto controllo più di duemila ragazzi diamo da lavorare ad oltre 650 persone, insomma stiamo facendo qualcosa d’importante. Spero di continuare a fare bene, il che significa restare in questa categoria».

Lorenzo Montanari

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

I SEGRETI, LE TECNICHE, GLI STILI

La guida al fumetto di Scuola Comics