Quotidiani locali

Portuense sprecona Si illude con Curci Casalecchio fa pari

Tutto nella ripresa: avanti dal dischetto, raggiunti al 92’ Rossoneri disattenti in difesa e attacco da rivedere

PORTOMAGGIORE . Ancora una volta la Portuense si fa beffare a tempo quasi scaduto. Partita equilibrata, ma che la Portuense stava controllando, dopo il vantaggio su rigore. Poi una disattenzione difensiva che si poteva probabilmente evitare. È stata pagata carissima. Casalecchio bene impostato ed abbastanza solido, Portuense solita: belle trame e incisività non eccessiva. All'8', Bertelli a destra per lo scatto di Corbino; volata bruciante, virata al centro e sassata da destra che va di poco a scavalcare la traversa. Al 15' incertezza di Macchia che Hoda e Sami quasi sfruttano, ma poi lo stesso macchia e la difesa sventano. Al 25', Piscopo lancia Hoda in piena area, controllo e girata in corsa che va fuori di poco. Al 33' sberla di sinistro di Cavini dai 18 metri e palla che esce di poco. Al 40', attento Biavati su botta violenta di Hoda. Al 45', Macchia in verticale e a spiovere per Corbino. La difesa si apre, Giovanni esce e Corbino tocca di testa, il portiere riesce a metterci il pugno ; la palla quasi finisce nella porta sguarnita, ma è solo corner, nemmeno battuto per il fischio finale del primo tempo.

Al 54', grande azione di Saugo sulla destra, ubriaca Neri di finte e contro finte e crossa alla perfezione per lo stacco a centro porta di Corbino. Impatto perfetto, palla che fila appena sotto la traversa ma Giovanni, con un volo più simile a quello dei portieri dei cartoni giapponesi che alla perfezione stilistica, strappa di pugno la sfera dalla sua traiettoria e respinge. Un paio di minuti e Corbino entra in area, si porta verso destra e, sulla carica di Neri, va per le terre. Carone indica il dischetto, e Curci, con una botta secca e violenta, nemmeno troppo angolata, infila rasoterra: 1-0.

Dopo il vantaggio locale, il Casalecchio si alza. Sani al 76', in mischia, tocca da sotto misura, ma Biavati ribatte. Al 79 Rondoni si arrampica e di testa cerca di scavalcare Biavati, ma il portiere rossonero artiglia. All'88' punizione di Piscopo che fora la barriera ma trova pronto Biavati. Allo spirare della gara, con il Casalecchio a spingere, Cavini si fa largo sulla sinistra, va sul fondo e crossa: la difesa lascia passare, Hoda non ha difficoltà a spingere in fondo al sacco la palla del pareggio: è l’1-1 finale.

Alessandro Bassi

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista