Quotidiani locali

Vai alla pagina su Spal calcio
Spal, sette partite per decifrare il futuro

Spal Calcio

calcio serie a

Spal, sette partite per decifrare il futuro

La permanenza nell’attuale zona salvezza legata a gare non facili

FERRARA. Dimmi quanti punti farai, e ti dirò chi sei. Sette giornate al termine del girone d’andata. E calendario in teoria per nulla facile: la Spal dovrà dare il meglio per riuscire a restare in zona salvezza, dove è attestata adesso. Sfida stimolante, bella.

Neanche la pioggia ferma il tifo Spal Giornata difficile a Bergamo, sempre flagellata dalla pioggia. Il che non basta a smorzare l'ardore dei tifosi della Spal che nell'imminenza del calcio d'inizio fanno sentire il proprio appoggio alla squadra biancazzurra LEGGI L'ARTICOLO

Chi sta davanti
Sulle citate sette gare, la squadra di mister Semplici ne dovrà giocare tre a Ferrara e quattro in trasferta. Già questo è uno svantaggio, per chi finora fuori casa ha conquistato 2 punti in 6 partite. E ancora: la Spal dovrà affrontare cinque formazioni - su sette, appunto - che in classifica la precedono nettamente. Si comincia domenica al “Mazza” con la Fiorentina (16 punti, contro i 9 dei biancazzurri), poi ci saranno il Chievo (a Verona, e pure i pandorini sono a quota 16), la Roma (27 punti e la gara con la Samp da recuperare; si giocherà all’Olimpico), il Torino a Ferrara (il 23 dicembre, granata ora a 17 punti) e chiusura a Genova il 30 dicembre con la Sampdoria (23 punti ed il citato match con la Roma da recuperare). Avversari di spessore, in particolare giallorossi e blucerchiati, per qualità dei rispettivi organici, organizzazione, qualità del gioco espresso. Ma non è che se ne debba fare una montagna a priori. Inoltre, un passo alla volta: prima Fiorentina, poi Chievo. Sono confronti che sarebbe bene capitalizzare, per mantenere le distanze su chi sta dietro e per dotarsi di un capitale punti e fiducia che consenta di approcciare con animo sereno, e conforto di classifica, gli impegni successivi.

Atalanta-Spal, battaglia sotto il diluvio LEGGI L'ARTICOLO

Gli scontri diretti
In tale contesto, abbiamo tenuto fuori due partite. Quelle, tra Roma in trasferta e Torino in casa, con Verona (a Ferrara) e Benevento (in Campania). Ecco, questi saranno gli scontri diretti cui sarà attesa la Spal. Due gare su sette. Il Verona è penultimo a quota 6 punti, il Benevento ultimissimo, a 0. Ciò non significa che saranno partite facili, anzi. Se domenica, alla ripresa del campionato, il Benevento vincerà il match interno col Sassuolo, allora i giallorossi corroboreranno i segnali di crescita inviati dall’approdo di mister De Zerbi (rocambolesca ed immeritata sconfitta a Cagliari, Juventus a lungo tenuta in scacco - con tanto di vantaggio campano - allo Stadium prima di soccombere di misura) e torneranno in corsa, almeno teoricamente. Guai dare qualcosa per scontato. Quanto al Verona, è evidente che la Spal - a Ferrara - è chiamata a vincere partite del genere se vuole alimentare le chances di salvezza. Si è visto quanto abbiano nuociuto le partite con Cagliari, Crotone e Sassuolo; si è notato che grande impatto abbia avuto il successo ai danni del Genoa. Sono confronti che possono fare la differenza, in un senso o nell’altro, e per questo vanno gestiti al meglio.
Niente tabelle
Un mese e mezzo e sette partite da qui a fine andata, da qui a fine anno solare. Quanti punti deve conquistare la Spal? 11 sarebbero un bottino grandioso; 9 andrebbero benone. Ma è tutta teoria. Non serve fare tabelle. Anzi, è proprio vietato. L’ideale è ragionare di settimana in settimana. Tra l’altro il turno di ripresa del torneo, nel fine settimana, sulla carta non è propizio alla Spal. Il Crotone ospita il Genoa, ed evidentemente una delle due conquisterà i tre punti o si spartiranno il bottino (e sarebbe meglio; sì, il pareggio sarebbe l’ideale); il Benevento riceve appunto il Sassuolo: cosa augurarsi? Udinese e Cagliari se la vedranno tra loro; lunedì sera il Verona giocherà in casa contro il Bologna: bisogna tifare per i rossoblù. Ma si potrà accettare tutto, se la Spal batterà la Fiorentina. Ecco, conta solo - o soprattutto - cosa faranno i biancazzurri. Lapalissiano.
 

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista