Quotidiani locali

BASKET A2

Alla Bondi mancano 5 minuti 

Tiene testa alla capolista per 35 minuti, poi Trieste fa vedere di meritare il primo posto 

FERRARA. La Bondi ha giocato bene per trentacinque minuti. Ma sono bastati cinque minuti ad una minore intensità per dare modo a Trieste di vincere la gara. Cinque minuti all’inizio del terzo quarto, dopo il massimo vantaggio della Bondi (+7 sul 43-36), nei quali l’Alma ha piazzato un parziale micidiale di 11/0.

E’ lì che la capolista ha girato la partita a suo favore ed ha preso in mano l’inerzia dopo aver fatto i conti con una Bondi determinata e solida. Trieste ha dimostrato di essere una grande squadra, capace di iniziare bene, affrontare la rimonta dei padroni di casa, dara la zampata decisiva e poi reggere alla grinta infinita della Bondi che ha tenuto alta la tensione fino alla fine, contenendo il divario. Quindi la Bondi può vedere il bicchiere mezzo pieno e non abbattersi per una sconfitta che, contro una squadra come Trieste, ci poteva stare. Deve piuttosto fare tesoro degli errori commessi e guardare avanti con ottimismo al futuro.

In fondo, la Bondi è sempre stata con la testa nel match, non ha mai subito pesantemente la manovra dell’Alma, a parte quei cinque minuti a inizi della ripresa. Lì Ferrara ha avuto fretta di fare canestro e perso qualche pallone di troppo, ma l’approccio e il gioco sono stati buoni. Anche quando Trieste ha pigiato sull’acceleratore ed è scappata avanti di otto con le triple di Cavaliero, la Bondi non si è demoralizzata. Non l’ha fatto nemmeno nel quarto periodo, quando l’Alma sembrava non voler mollare e al 38’ era avanti di dieci punti. Ancora una volta la Bondi ha reagito.

Senza dubbio Trieste ha dimostrato di meritare il primo posto. Per la qualità del gioco che esprime, per la forza fisica e per la tenuta mentale. Forte in attacco, dove tutti i giocatori sono andati a canestro, e capace di contenere gli avversari in retroguardia. Per la Bondi, promossa la determinazione del gruppo, magari è mancata qualche individualità. Ma per crescere, va bene così. Le partite che Ferrara deve vincere sono altre.

Bondi Ferrara – Alma Trieste 74-81

(20-19, 40-36, 56-62)

Bondi Ferrara: Moreno 8, Venuto, Cortese 17, Hall 21, Fantoni 12; Rush 4, Molinaro 6, Panni 6. Ne: Mancini, Drigo, Carell. All. Martelossi

Alma Trieste: Fernandez 9, Baldasso 8, Green 21, Janelidze 4, Da Ros 7; Prandin 6, Cavaliero 11, Bowers 4, Loschi 5. All. Dalmasson

Mauro Cavina

I COMMENTI DEI LETTORI


Lascia un commento

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

CLASSICI E NUOVI LIBRI DA SCOPRIRE

Libri da leggere, a ciascuno la sua lista