Quotidiani locali

Ecco il Galà del centro coordinamento

Domani dalle 20.30 la festa dei tifosi Spal Ben 32 club attivi per 3900 tesserati

FERRARA. Trentadue club attivi per il centro di coordinamento Spal Club presieduto da Valentina Ferozzi. E domani sera (dalle 20.30), nella sede del centro in corso Isonzo, i club del tifo biancazzurro saranno festeggiati e premiati nel corso del “1º Galà del centro di coordinamento Spal Club”, alla presenza della famiglia Colombarini al gran completo.

«Il nostro centro è cresciuto tantissimo in questi anni, dopo l’avvento della famiglia Colombarini – racconta Valentina Ferozzi, presidente del coordinamento -; per cui ci è sembrato giusto, arrivati a quota 32 club attivi, fare una presentazione ufficiale e soprattutto ringraziare questi club che stanno lavorando bene e tanto: hanno questa grossa passione, partecipano molto».

«Abbiamo voluto un ulteriore momento di aggregazione - spiega la Ferozzi -, a cui potesse partecipare pure la proprietà: domani sera ci saranno sia Francesco che Simone Colombarini, così come Crivellaro del marketing biancazzurro. Vogliamo dare risalto a questo momento bello del coordinamento, facendo vedere il feeling che c’è con la società, che apprezza ciò che stiamo facendo. A tutti i club saranno distribuite delle targhe in riconoscimento di quanto hanno fatto e stanno facendo».

«La serata si terrà in corso Isonzo 42, dove abbiamo la nostra sede - aggiunge la presidente –: saremo in un salone stupendo, abbiamo chiamato un catering che creerà tutto quanto serve. Ci sarà un allestimento particolare, molto bello, che abbiamo fatto organizzare. Il resto sarà top secret».

Parliamo di cifre decisamente importanti per quanto riguarda il seguito attorno alla formazione di mister Semplici. «Abbiamo 3900 tesserati, di cui 1950 abbonati - dice la Ferozzi -. Dati tutti documentati, diciamo che meglio di così non potrebbe essere».

Domenica 21 il campionato ricomincerà con la trasferta a Udine. Che cosa vi aspettate dalla Spal nel girone di ritorno? «Ci aspettiamo uno sforzo da parte dei ragazzi - ha continuato la Ferozzi -, sappiamo che abbiamo una squadra non da primi posti. Noi tifosi siamo pronti a soffrire con i giocatori, anche se mi sento di dire che ho tanta fiducia. Sono sempre convinta che il gruppo riuscirà a superare certe lacune, dopo di che la società farà di tutto per portare nuovi acquisti di categoria che ci diano una mano. Sento voci di mercato in uscita, alcuni nominativi spero che non se ne vadano, anche perché ne abbiamo ancora bisogno per uscire da una situazione particolare».

«Dal canto nostro posso dire che saremo vicini alla nostra Spal, come abbiamo fatto sempre. Siamo stati vicini ai biancazzurri in serie D, abbiamo partecipato a tutte le trasferte: a maggior ragione dobbiamo rimanere vicini a questa società che ci ha dato dopo 50 anni questa grande soddisfazione di ritornare in A e di entrare in stadi in cui mai avremmo pensato di poter entrare, come del resto incontrare tifoserie che mai avremmo pensato di poter incontrare».

«A Udine, domenica 21, uno dei nostri quattro pullman partirà prima, perché andremo a pranzo assieme al centro di coordinamento dei tifosi dell’Udinese. C’è fair play, stiamo lavorando a 360º».

Lorenzo Montanari

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon