Quotidiani locali

Il Krasnodar su Salamon Operazione firmata Raiola

L’agente del polacco media tra Cagliari, proprietario del cartellino, e russi La Spal però sostiene di aver rifiutato le offerte. Ma un difensore arriverà

FERRARA. I media polacchi ieri hanno dato ampio risalto all’interessamento dalla Russia per Bartosz Salamon. Nello specifico: è il Krasnodar il club interessato al difensore centrale che la Spal ha in prestito dal Cagliari.

A fare collegamento con i russi è Mino Raiola, agente di Salamon. Il procuratore sta spingendo affinchè l’operazione vada in porto, ed agisce da tramite tra Cagliari e russi, cercando che si giunga ad un accordo, l’offerta sarebbe di 2.500.000 euro. Ma in tutto ciò bisogna fare i conti con la Spal, naturalmente. E ieri i biancazzurri per bocca del d.s. Vagnati (qui sotto l’intervista completa) hanno affermato di aver rifiutato proposte importanti per cedere Salamon, e che al momento si va avanti così.

Ecco, è quel al momento che lascia aperta ogni soluzione. Comunque, se verrà ceduto un difensore - o due; Della Giovanna partirà sicuramente - ne arriverà sicuramente uno; un paio se si presenteranno le condizioni. Giova ricordare che è stato mister Semplici, in una recente intervista ovviamente a livello nazionale, ad affermare che «De Maio è sicuramente un difensore adatto al nostro tipo di calcio. E, per restare al reparto arretrato, siamo sulla buona strada per portare a Ferrara sia Cionek che Bonifazi. Con l'Atalanta abbiamo un discorso aperto per Mancini».

Finora è arrivato Cionek. Il resto dipenderà dalle dinamiche di mercato. De Maio a Bologna vuole solo una cessione a titolo definitivo, in lizza anche Genoa e Sassuolo; il Toro esita a privarsi di Bonifazi, sul quale si è fiondato pure il Verona; Mancini è a sua volta conteso dal Sassuolo ma tra Spal e Atalanta esiste un canale preferenziale.

Ieri è uscito il nome di Mauricio della Lazio, che pareva già destinato al Benevento (ma la pista campana si è rivelata non concreta); un giocatore esperto e dal curriculum di spessore, dai costi conseguenti. Nel corso della giornata non sono emerse conferme al proposito; anzi, si è parlato di piste turche e/o della volontà del difensore di tornare in Brasile. Giusto per scrupolo: se Raiola dovesse concretizzare il trasferimento di Salamon al Krasnodar, “indennizzerebbe” la Spal portando in biancazzurro un altro dei suoi assistiti, magari Pisacane visto che il giro coinvolge il Cagliari? O Rodrigo Ely che è in Spagna all’Alaves?

Quanto alle cessioni, la Spal farà partire uno o due centrali, Konate, un portiere, il regista Bellemo e Mora. Quest’ultimo è conteso da Spezia e Cremonese. Lo Spezia ne ha fatto una prima scelta da tempo ma vuole il prestito gratuito e la Spal giustamente non ci sta.(p.n.)

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori