Quotidiani locali

Al Sant’Agostino gira bene Basta un guizzo di Giuriola

Il Salsomaggiore ci prova ma i biancoverdi sono più concreti e vincono ancora Unica nota negativa le espulsioni nel finale di gara per Ciarlantini e Pallara

SANT’AGOSTINO. Per il Sant'Agostino il vento è sicuramente girato rispetto a qualche mese fa quando, in una partita del genere, non sarebbe mai riuscito a conquistare i tre punti e anzi, avrebbe probabilmente incassato una sconfitta. La prova dei ramarri è stata sotto tono rispetto alle ultime apparizioni, tuttavia la vittoria dimostra che la strada intrapresa è quella buona, nonostante qualche ombra di troppo nel gioco. Nella valutazione di una partita bisogna sempre considerare la presenza degli avversari, ed il Salsomaggiore alla ricerca di punti salvezza è la classica squadra impostata per farti giocar male. Se a questo si aggiunge una scarsa propensione del Sant’Agostino al fraseggio, il risultato non può che essere una brutta partita, colma di errori da ambedue le parti.

Dopo i primi minuti di studio sono i padroni di casa a rendersi pericolosi per primi: al 6’ su un calcio d’angolo da destra Attilio Molossi è il più lesto di tutti a colpire di destro, sulla miracolosa respinta di Bonafini, è ancora il più giovane dei Molossi ad arrivare sulla sfera, non trovando però la porta. Come detto la gara non è di quelle che verrà ricordata dagli annali, ed i pericoli arrivano per lo più da calcio piazzato. Al 18’ su una respinta della difesa è Fontana a tirare verso la porta di Costantino, facendo la barba alla traversa a portiere battuto. Il Salsomaggiore cerca di più il possesso palla, pur sbagliando spesso la misura dei passaggi ed esponendosi al contropiede dei padroni di casa. Al 28’ Berto lanciato in profondità ed in corsa calcia male di destro e la potenziale occasione da gol sfuma. Mbengue scalda i guantoni di Costantino al 43’, ma si va al riposo sull’inevitabile 0-0.

Nella ripresa i parmensi prendono decisamente le redini del gioco, colpendo un palo al 68’ con Fontana - abile a svettare di testa sugli sviluppi del solito corner da destra - nell’apice del forcing per strappare i tre punti dal Comunale. I padroni di casa faticano a ripartire e mister Ghedini prova a cambiare l’inerzia inserendo Olivieri e il giovane Slimani. Su un tentennamento dei centrali di mister Bazzarini è proprio Slimani a servire Giuriola, il quale prima di depositare il pallone in rete è stato capace di saltare il portiere in uscita e resistere al ritorno di Campaore. Gli ultimi quindici minuti sono carichi di nervosismo e l’arbitro Tatti di Modena perde il controllo sulla gara: morale della favola fioccano le ammonizioni e Ciarlantini e Pallara si vedono addirittura sventolare il cartellino rosso. Il Salsomaggiore - anch’esso rimasto in dieci per il rosso a Di Mauro - comunque non riesce a pareggiare.

Alessandro Ferri

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori