Quotidiani locali

La Portuense si arrende alla capolista

Rossoneri in vantaggio con Curci su rigore, nella ripresa la corazzata Medicina fa valere tutta la sua forza. Espulso Braiati 

OSTELLATO. Niente da fare. Il Medicina si dimostra squadra troppo solida, nonostante una prestazione buonissima della Portuense, e che alla lunga trova le chiavi della vittoria. Primo tempo piacevole, con una buona Portuense a ribattere colpo su colpo con Braiati a giocare punta unica con movimenti intelligente e tocchi precisi. Medicina solido, quasi indifferente e consapevole delle sue qualità. Gara inizialmente equilibrata e a fasi alterne, con i bolognesi che a poco a poco aumentano la pressione e la velocità di azione, e nel secondo tempo premono con continuità.

I rossoneri si chiudono bene, resistono, si sacrificano, ma riescono a chiudere gli spazi. Poi il Medicina trova il vantaggio e molti spazi: si porta sul tre a uno. Finale orgoglioso dei rossoneri, che accorciano allo scadere. Pericolosa al 12' la Portuense, con Braiati che, in mischia, chiude di sinistro una girata , trovando attentissimo Gabrielli che ribatte quasi sulla linea. Al 29' Portuense in vantaggio. Calcio di rigore per atterramento di Braiati, spalle alla porta e molto defilato, ad opera di Mascherini. Rigore generoso. Dal dischetto Curci scarica un rasoterra angolato e imprendibile. Una volta in svantaggio, il Medicina cresce.

Ci provano Canova, Tonelli, Callegari, con penetrazioni pericolose e tiri da fuori. Ad inizio ripresa, la Portuense si chiude, il Medicina assale. Al 55' Canova pesca Biavati fuori dai pali su punizione, ma il portiere rientra e devia in corner. Al 66' scontro in area tra Biavati e Canova. Per l'arbitro è rigore. Ed è decisione molto più che generosa. Sul dischetto Petrascu. Sassata violentissima a mezza altezza. Biavati indovina la direzione ma la palla gli piega le mani. Al 72' punizione angolata e Canova inganna Biavati. Quattro minuti e il Medicina chiude i conti, con un lancio di Fernandes che trova Tonelli in area. Controllo mirabile, dribbling secco e tocco stupendo nell'angolino lontano. All'82' Tonelli con un altro tiro pregevole segna il quarto gol entrando da sinistra.

Nel recupero, su calcio d'angolo svetta la testa di Macchia che insacca con una conclusione a spiovere.

Alessandro Bassi

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon