Quotidiani locali

Sant’Agostino, 3 gol e gara in ghiaccio

Gli ospiti espugnano il terreno del fanalino Casalgrandese e vedono i quartieri alti

VILLALUNGA (RE). Il Sant’Agostino di questi ultimi tempi è un rullo compressore: con l’agevole successo ottenuto ieri a Villalunga, nel Reggiano, i "ramarri" hanno collezionato la quinta affermazione nelle ultime sei gare.

Un ruolino di marcia che sta portando la compagine di Ghedini in acque sempre più tranquille per quanto riguarda la classifica.

Questa volta, i ferraresi si trovavano ad affrontare il fanalino di coda Casalgrandese: anche se fin qui i bianco-blu di Cifarelli hanno raccolto soltanto una vittoria, l’esito della sfida era tutt’altro che scontato. Innanzitutto, nonostante i ripetuti risultati negativi, i reggiani sono contraddistinti da un elevato tasso di combattività: inoltre il Sant’Agostino ha dovuto fare i conti con parecchie assenze, che hanno costretto mister Ghedini a varare una formazione per così dire "innovativa".

E in effetti, il primo pericolo della sfida è di marca locale: all’8’ Fabbri lascia partire una fiondata da ottima posizione, un tentativo che costringe Costantino a un autentico miracolo sull’incrocio dei pali. Ad ogni modo, il Sant’Agostino trova ben presto il bandolo della matassa: peraltro gli ospiti beneficiano anche di uno svarione che porta avanti i "ramarri" al minuto numero 13. Nella fattispecie, Attilio Molossi calcia una punizione dalla tre quarti campo provocata piuttosto ingenuamente da Penino: a centro-area Bega colpisce di testa nel tentativo di spazzare via la sfera, ma in realtà l’inzuccata spiazza clamorosamente Novielli determinando l’autogol.

Per il secondo centro del Sant’Agostino bisogna aspettare ben poco, appena quattro minuti: al 17’ Ganzaroli si rende autore di una gran corsa sulla fascia, che termina con un imperioso assist a beneficio di Alì Molossi. Quest’ultimo aggancia alla perfezione la sfera nell’area piccola, e poi non incontra difficoltà nel sancire il raddoppio con un’astuta conclusione sul secondo palo.

Da qui in avanti la gara diventa a senso unico, e i ferraresi hanno buon gioco nell’amministrare il vantaggio senza correre rischi eccessivi: a inizio ripresa, il Sant’Agostino trova addirittura modo per incrementare le dimensioni della vittoria. Al 4’ del secondo tempo Slimani arriva a tu per tu con Novielli, spiazzandolo con un tiro laterale che si rivela impeccabile: proprio mentre la palla sta per carambolare in fondo al sacco, c’è il tocco di Ganzaroli che ribadisce in rete a ridosso della linea.

Giochi praticamente fatti e partita in ghiaccio: la Casalgrandese tenta di rendere meno amare le dimensioni della sconfitta, ma i "ramarri" non si fanno sorprendere. Da qui alla fine sono da registrare due buoni spunti del neo entrato Mirra, che al 20’ e al 35’ prova a seminare scompiglio nell’area avversaria: in entrambi i casi il Sant’Agostino sventa le minacce. Finisce così 0-3 una sfida che gli ospiti hanno ampiamente meritato di aggiudicarsi: un’ulteriore iniezione di fiducia in vista del confronto di domenica prossima, quando Giuriola e soci ospiteranno i parmensi del Pallavicino.

Nicolò Rinaldi

©RIPRODUZIONE RISERVATA.

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PER GLI SCRITTORI UN'OPPORTUNITA' IN PIU'

La novità: vendi il tuo libro su Amazon