Su questo sito utilizziamo cookie tecnici e, previo tuo consenso, cookie di profilazione, nostri e di terze parti, per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o prestare il consenso solo ad alcuni utilizzi clicca qui
Esci

Ghedini contento: «Noi bene, giusto così»

Il tecnico di casa, Riccardo Ghedini, è soddisfatto: «Questa è la quarta partita consecutiva senza subire reti, il dato è molto importante perché tale solidità difensiva era venuta a mancare per...

Il tecnico di casa, Riccardo Ghedini, è soddisfatto: «Questa è la quarta partita consecutiva senza subire reti, il dato è molto importante perché tale solidità difensiva era venuta a mancare per qualche mese. Non subendo gol quantomeno si pareggiano le partite, se davanti manca la finalizzazione, il pareggio è il massimo risultato possibile. Penso - continua Ghedini - che il pareggio sia il risultato giusto, contro una buona squadra e su un campo non perfetto, ovviamente. Siamo riusciti a te ...

Paywall per contenuti con meter e NON loggati

Paywall per contenuti senza meter

Il tecnico di casa, Riccardo Ghedini, è soddisfatto: «Questa è la quarta partita consecutiva senza subire reti, il dato è molto importante perché tale solidità difensiva era venuta a mancare per qualche mese. Non subendo gol quantomeno si pareggiano le partite, se davanti manca la finalizzazione, il pareggio è il massimo risultato possibile. Penso - continua Ghedini - che il pareggio sia il risultato giusto, contro una buona squadra e su un campo non perfetto, ovviamente. Siamo riusciti a tenere alto il ritmo, cercando comunque di sviluppare il nostro gioco; questa è la strada giusta considerando che ci sono ancora molte partite da giocare».

Slimani è una piacevole scoperta di queste ultime sfide: «Il ragazzo ha qualità importanti, sta mettendo minuti nelle gambe e giocando partite del genere acquista sempre più esperienza. Di certo la sua corsa ci permette di giocare in modo diverso, e si sta sposando bene con le caratteristiche di Ciarlantini, colui che deve aiutarci a salire quando siamo in difficoltà».

L'espulsione di Molossi ha reso più complessi gli ultimi minuti: «Penso che la prima ammonizione non ci fosse, però l'entrata fallosa successiva è stata scriteriata. Fino a quel momento era uno dei migliori in campo, purtroppo il rosso ci mette in difficoltà scoprendo un ruolo dove eravamo già in emergenza».

Al Sant'Agostino mancano ancora una decina di punti per raggiungere la salvezza, raggiungere la quota tranquillità. Che non sembra una chimera. (a.f.)