Quotidiani locali

La Baltur riceve Olginate e non vuole fermarsi

Basket serie B. In campo a Cento alle 20.30. Biancorossi con un Chiera al top: «Aggredisco la partita»

CENTO. Stasera alle 20.30 la Baltur riceve Olginate al Pala Ahrcos, squadra di medio bassa classifica costruita per salvare la categoria; obiettivo che, salvo un girone di ritorno esaltante, passerà per i playout. Il livello degli avversari odierni non è difforme da quello di Lugo o Bernareggio: quindi tutto facile sulla carta per la capolista che viaggia spedita verso una pole position destinata ad arrivare con molto anticipo rispetto ai playoff, se il passo di Chiera e compagni non dovesse calare alla distanza. Proprio Adrian Chiera è il protagonista dell’ultimo mese, cresciuto in maniera esponenziale tra attacco e difesa: 18 punti di media nelle ultime tre partite. E leadership quando conta davvero, come accaduto a Desio con la tripla decisiva all’ultimo pallone giocabile.

«Ma qui di scontato non c’è niente -afferma l’italo argentino ormai costantemente in doppia cifra - e poi Olginate gioca una buona pallacanestro. Di squadra. All’andata noi facemmo una gran partita, era la prima senza Benfatto. Giocammo benissimo, il vantaggio diventò largo solo nell’ultimo parziale. Noi non sottovalutiamo nessuno, non lo faremo neanche stavolta. Tutte le partite sono difficili, c’è da sudare contro ogni avversario».

«Io cresciuto? Non saprei, forse è cambiato il modo in cui scendo in campo: aggredisco la partita. Questione di mentalità, ma al di là del singolo l’importante alla fine è che la squadra vinca per raggiungere l’obbiettivo».

Nonostante le continue vittorie, l’ex Rimini non si sta “annoiando” e non ritiene che arrivare primi con largo anticipo possa essere un pericolo e creare un calo di tensione: «Più vinciamo più ci carichiamo e più miglioriamo. Nessuna noia a vincere sempre, anzi se saremo matematicamente primi in classifica al più presto potremo giocare più rilassati, e giocheremo ancor meglio. E non è vero che non servirà a nulla: servirà a mettere a tutti sempre più paura». Parole chiarissime, vietato accontentarsi. Coach Benedetto recupera sia Vico che Cantone, se ne valuterà l’utilizzo in corsa. Quello di stasera sarà il primo di due match casalinghi in fila. Domenica alle 19.30 a Cento sarà la volta di Crema.

Simone Gagliardi



TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori