Quotidiani locali

cento

Un clima da corrida e Crema indigesta

Basket serie B, la Baltur cade in casa

Un clima da corrida e Crema indigesta La Baltur cade in casa. La squadra centese perde ma per la classifica cambia poco, resta capolista. LEGGI L'ARTICOLO

CENTO. Primo vero scivolone della Baltur, caduta in casa al termine di una partita vera. Da play off. Con mani addosso. È il Big match di giornata. Arriva Crema, seconda forza del girone assieme a Piacenza. La Baltur perde, cambia poco per la classifica in cui Cento resta capolista con sei punti di vantaggio proprio su Crema. Ma tanta tensione, forse troppa. Come i liberi sbagliati e le scelte offensive rivedibili nel finale.
Anticipo di play off doveva essere e così è stato. Gioco maschio, e alla fine Crema non ruba nulla. Dopo i primi spari a salve di Rizzitiello e Cantone è Chiera a rompere il ghiaccio dopo 3'. Subito 6-2, con i punti di Benfatto poco coinvolto e sempre raddoppiato. Chiera parte forte ma si perde presto, 12-7 al 5'.

Gli ospiti hanno poco da perdere, la tana della capolista non è ancora stata espugnata, giusto provarci. La reazione di Crema è affidata alla difesa e soprattutto a Peroni che sorpassa sul 12-13 al 7'. Nonostante la replica di Piunti Crema chiude avanti il parziale; 15-18 alla sirena con D'Agnello(mvp di serata) che scrive a referto la tripla. Crema fa sul serio e scappa, Perone è un enigma, Del Sorbo firma il più 9, 15-23 al 12'.
Baltur così così, è arrivata l'ora di Vico. L'argentino dimezza il passivo con tre canestri in fila, 22-27 al 15'. Crema difende forte, molto aggressiva, sempre al limite; ma la Baltur sfrutta la vena del suo bomber di razza per restare nel match e sorpassa sul 30-29. Il clima è da play off, come dicevamo; Crema non molla e grazie ai canestri di Del Sorbo chiude avanti anche il secondo periodo.

Avvio shock dopo l'intervallo, 0-8 in 2' con tripla di Poggi che costringe subito Benedetto al time out, 35-43 e mani addosso sempre. Bisogna adeguarsi. D'Alessandro e Vico colmano il gap, 42-43 al 16'. Poi il sorpasso firmato Piunti. Sarà l'ultimo vantaggio. Un paio di errori offensivi con cattive scelte e Crema piazza un parziale di 10-1 che affossa la Baltur sul 44-53. Due missili di Alessandro e partita riaperta, 50-53 al 32'. Tecnici a Benedetto e Paolin, clima da corrida e Crema scappa ancora. Antisportivo al nervosissimo Piunti e tripla di Dagnello, 54-61. Suona la carica Cantone e la Baltur è lì, a un soffio 60-61 al 37'. Sei liberi sbagliati su otto tra Piunti (2/4)e Benfatto (0/4), e Dagnello mette al sicuro la vittoria. Del Sorbo a 16" dalla fine segna solo un libero regalando alla Baltur un'altra chance ma le ultime preghiere di Vico e Cantone sono inutili.

Simone Gagliardi

TrovaRistorante

a Ferrara Tutti i ristoranti »

Il mio libro

PUBBLICARE UN LIBRO

Sconti sulla stampa e opportunità per gli scrittori